Home News dal mondo Bruno, 25 anni, una pallonata sul cuore mentre gioca a calcio

Bruno, 25 anni, una pallonata sul cuore mentre gioca a calcio

CONDIVIDI

 

boban
Un giovane calciatore è morto dopo un malore mentre stava giocando una partita con la sua squadra. La fine improvvisa è toccata a Bruno Boban, 25enne esterno destro di centrocampo del Marsonia, club della terza divisione croata.

Il giovane è stato colpito al petto con una pallonata al 15′ minuto della partita contro il Pozega Slavonija e ha subito un collasso. Si è piegato su sè stesso e a tentato di respistere per poi collare a terra, ha perso immediatamente conoscenza e non ha più ripreso i sensi.

Il giovane è stato soccorso dai medici a bordocampo e trasportato d’urgenza in ospedale. L’agonia è durata 40 minuti.

Sulla sua pagina Facebook il Marsonia ha scritto: “Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia per questa tragica perdita. Riposa in pace, Bruno”. Anche l’attaccante della Juventus Mario Mandzukic, croato come lui, ha voluto dedicare un pensiero allo sfortunato giocatore scomparso pubblicando la sua immagine su Instagram e un messaggio di cordoglio: “Che Bruno possa riposare in pace. Sincere condoglianze alla famiglia Boban, come a tutti i suoi parenti e compagni di squadra”.

La tragedia è arrivata a tre settimane da un altro pesantissimo lutto per il calcio mondiale, quello della scomparsa a 31 anni del capitano della Fiorentina Davide Astori. La mente va poi a Piermario Morosini, scomparso nel 2012, in campo per via di una cardiomiopatia.
Purtroppo, nonostante i tentativi di rianimazione tempestivi, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare.