macerataMacabro ritrovamento nelle campagne di Pollenza, in provincia di Macerata. Un passante ha notato due valigie in via delle Industrie e ha intuito che non fossero state posizionate lì per caso. Convinto che potessero contenere della refurtiva o magari della droga ha avvisato i Carabinieri, come riportato da Il Resto del Carlino. Di certo nessuno poteva immaginare che quelle due valigie contenessero invece i resti fatti a pezzi di una giovane donna. Una volta resisi conto di ciò che avevano davanti i militari hanno completamento interdetto tutta l’area che improvvisamente diventava la scena di un efferato crimine.

I Carabinieri con gli uomini della scientifica stanno setacciando palmo a palmo l’intera zona alla ricerca di qualche indizio, come riportato da Il Messaggero. Potrebbero anche non trovare nulla se per esempio l’assassino avesse scaricato le valigie da un’auto in corsa nella notte senza che nessuno notasse nulla. Ovviamente al momento non si sa nulla delle vittime eppure il fatto che sia una giovane donna ha fatto accendere una lampadina nella testa degli inquirenti che stanno cercando collegamenti con Pamela Mastropietro, una 18enne di Roma scomparsa nel nulla alcuni giorni fa proprio nel maceratese. La ragazza si era allontanata da una comunità di recupero di Corridonia senza documenti né cellulare. Si cercano ora riscontri per capire se quel cadavere può appartenere a lei. Una volta compresa l’identità della vittima si cercherà di capire il movente dell’omicidio e si faranno ipotesi sul probabile assassino.

F.B.

Fonti: Il Resto del Carlino, Il Messaggero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui