Home Cronaca Sesso con la 15enne: arrestato il professore di Riccione

Sesso con la 15enne: arrestato il professore di Riccione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50
CONDIVIDI
sesso con la 15enne
(websource/archivio)

Dopo la vicenda di Roma che ha visto il professore Massimo De Angelis travolto dalla bufera per gli abusi sessuali perpetrati nei confronti di una ragazzina di 15 anni che da lui doveva fare lezioni private di latino, nei giorni scorsi era emersa un’altra torbida vicenda. Un professore di una scuola superiore di Riccione avrebbe inviato dei file audio ad una sua studentessa di 15 anni nei quali faceva esplicite richieste di prestazioni sessuali alla ragazza.

Una volta emersa tutta la vicenda, la ragazzina di 15 anni avrebbe confessato tutto alla mamma spiegando di essere innamorata del suo professore. Inoltre, sarebbero emersi rapporti sessuali tra l’adolescente e il docente. Oggi, un nuovo capitolo della vicenda: l’uomo, 46 anni, di Pesaro è stato fermato dalla polizia lungo il percorso per raggiungere la scuola, come riportato da La Stampa. Gli agenti della Questura di Rimini sono entrati in azione questa mattina. Dalle indagini è emerso che il prof le diceva “Il tuo amore me lo devi dimostrare. Puoi farmi vedere quello che sai fare, ma senza farlo sapere. Basta che non ci vedano”.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore capo Elisabetta Melotti e dal sostituto procuratore Paola Bonetti. Sarebbe partita direttamente da una denuncia del preside della scuola, che in questi giorni ha voluto comunque mantenere la massima riservatezza su quanto accaduto.

GM

Fonte: La Stampa

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]