Home Persone Grosseto, tragico schianto in moto: muore 43enne vestito da elfo di Natale

Grosseto, tragico schianto in moto: muore 43enne vestito da elfo di Natale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39
CONDIVIDI

Stava andando a una festa per bambini vestito da elfo, per portare ai più piccoli un po’ di magia e allegria la sera di Natale. Purtroppo, su di lui si è accanito un destino crudele e non è mai arrivato a destinazione. Lucio Monaci, 43 anni, si è schiantato con la sua moto contro un’automobile a Cinigiano, in provincia di Grosseto. L’impatto è stato violentissimo e, nonostante l’intervento dei soccorsi, per lui non c’è stato nulla da fare.

Il terribile incidente è avvenuto ieri nel tardo pomeriggio. Il 43 enne, di professione piastrellista, stava percorrendo la strada detta del Cipressino quando, in una zona molto buia, un fuoristrada condotto da un uomo del posto è entrato in carreggiata e lui non è riuscito a evitare l’impatto. Rovinato a terra, è morto dopo un’ora di tentativi – purtroppo inutili – di rianimazione. Sul posto non è potuto atterrare l’elicottero sanitario perché impegnato in un altro incidente vicino a Orbetello.

La vittima era vestita da elfo perché, assieme ad altri amici con cui condivideva una grande passione per le moto, si stava recando al raduno in costume “Babbo Natale in moto” a Castel Porrona dove il Comune aveva organizzato appunto una festa per i bambini. Circa 20 anni fa, Lucio Monaci era rimasto coinvolto assieme al fratello gemello in un altro grave incidente nel quale quest’ultimo era rimasto paralizzato su una sedia a rotelle, mentre lui se l’era cavata con poche ferite.

EDS

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]