Home Cronaca Pordenone, lite tra vicini di casa finisce malissimo

Pordenone, lite tra vicini di casa finisce malissimo

CONDIVIDI

Pordenone, lite tra vicini di casa finisce malissimo. I rapporti tra vicini di casa difficilmente sono idilliaci e spesso col tempo è inevitabile che si creino attriti e discussioni. Fortunatamente non sempre la situazione degenera e finisce male come in questo caso che vi stiamo raccontando.

Nicola Presotto, 52enne disoccupato e pregiudicato, dopo un banale diverbio per questioni condominiali ha perso la testa e ha deciso di farla pagare ai suoi vicini di casa. Così, in preda anche ai fumi dell’alcol, ha preso una mazza da baseball in casa sua e si è scagliato contro la porta d’ingresso dei vicini. All’interno, compreso ciò che stava per accadere, si erano barricati una donna insieme a suo figlio. L’uomo ha preso a violente mazzate la porta, poi è sceso in strada e ha distrutto il lunotto posteriore dell’auto della donna e infine si è scagliato contro il marito della signora che nel frattempo stava arrivando a casa. Il 52enne lo ha assalito colpendolo più volte alla testa e al volto, ferendolo in modo grave e abbandonandolo poi in strada in mezzo ad un lago di sangue.

Dopo l’aggressione è fuggito, ma i Carabinieri lo hanno rintracciato nel giro di pochi minuti e lo hanno arrestato per lesioni personali aggravate, minacce, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo colpito alla testa è stato ricoverato all’Ospedale civile di Pordenone da dove fortunatamente fanno sapere che non si trova in pericolo di vita.