Home News dal mondo Ragazzo violenta e tenta di uccidere la fidanzata. Condannato a soli 9...

Ragazzo violenta e tenta di uccidere la fidanzata. Condannato a soli 9 mesi

CONDIVIDI
(Websource/archivio)

Non si capisce chi sia più deprimente tra un ragazzo geloso e ossessionato oppure il tribunale che concede una misera condanna. Fatto sta che quello successo a Cardiff, in Galles, lascia davvero senza parole. Un giovane 20enne, Bryan Hosking, sarà sicuramente contento del pericolo scampato dopo aver avuto un comportamento aggressivo e aver tentato di uccidere la sua fidanzata, anch’essa di 20 anni, M.T. (sono state rese note per tutelare la privacy solamente le iniziali del nome).

Il fatto. Hosking è un tipo geloso, ossessionato dal fatto di poter essere tradito dalla sua donna, tanto da averla allontanata da tutto e tutti. Due anni di relazione, una convivenza quasi immediata, distacco da amici di una vita e soprattutto dall’amore incondizionato dei suoi genitori. Proprio così, il gallese la voleva solo ed esclusivamente per se, nemmeno internet e social le lasciava usare, niente. Praticamente segregata in casa in piena solitudine se non della presenza del suo ragazzo. Il punto più basso però è arrivato quando la sua malattia, perchè di questo parliamo, ha portato Bryan ad usare la violenza nei confronti di M., la picchiava ripetutamente senza mai sentirsi dispiaciuto. Tutto normale. Per lui ovviamente, ma quando lei minacciava di lasciarlo e di denunciarlo, lui riusciva a convincerla a rinunciare dicendo di essere disposto a suicidarsi. Ma una notte, non pago delle solite percosse verso la ragazza ormai doma, ha tentato anche di ucciderla e pensava di esserci riuscito strangolandola, pianificando da subito la fuga.

Ma l’errore era dietro l’angolo. M.T. era solo svenuta per mancanza di ossigeno, per fortuna, e non appena ha ripreso i sensi non ha esitato a denunciare l’accaduto così da far arrestare l’individuo in questione. Le perizie psichiatriche sulla giovane fatte dagli organi preposti,  hanno evidenziato veri e propri traumi psicologici che solo con il tempo e le dovute terapie potrebbero far superare e forse non definitivamente. Ma quello che più fa gridare allo scandalo però, è la condanna inflitta dal tribunale di Cardiff: Hosking ha infatti patteggiato una pena di appena nove mesi. Violenze e tentato omicidio, ricordiamo, siamo senza parole.

GVR

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here