Home News dal mondo Orrore in Cina: 13enne decapita la madre, poi manda un video agli...

Orrore in Cina: 13enne decapita la madre, poi manda un video agli amici

CONDIVIDI

Sembra ripetersi un racconto dell’orrore. Era marzo quando Oliver Funes Machado, 18 anni, del North Carolina è stato visto uscire di casa tenendo un coltello in una mano e la testa della povera madre nell’altra. Quando gli venne chiesto perché lo avesse fatto, ha risposto “Perché mi andava”. Lo stesso assassino ha chiamato il 911 rispondendo in modo calmo e rilassato alle domande che gli venivano poste. Con lui si trovavano anche i fratellini di 4 e 2 anni, che hanno visto l’orrore davanti ai loro occhi.

Stavolta, l’assassino che ha compiuto il matricidio ha soli 13 anni ed è un ragazzino cinese. Succede nella città di Wenxing, nella provincia del Sichuan. Secondo quanto riferito, il ragazzo ha filmato l’omicidio e ha inviato la clip agli amici tramite la popolare app di messaggistica WeChat. Per tre giorni, il 13enne ha tenuto nascosto l’orrendo delitto commesso. Infatti, il ragazzo ha ucciso sua madre dopo una lite, domenica sera, ha riferito Radio Free Asia, citando fonti locali. 

Poi l’ha decapitata e ha riposto la testa in un secchio, prima di gettarlo tra i rifiuti, secondo le notizie finora emerse. Soltanto mercoledì, un compagno di classe ha mostrato l’atroce video alla sua mamma, che non ci ha pensato due volte e ha raccontato tutto alla polizia. Al momento dell’arresto, il 13enne era a scuola.