Home Cronaca La mamma uccide i figli di 5 e 2 anni: ecco cosa...

La mamma uccide i figli di 5 e 2 anni: ecco cosa scriveva su Fb

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:21
CONDIVIDI
(Facebook)

“Come posso io non celebrarti vita? Oh vita, Oh vita”. Recita così la canzone di Jovanotti che Antonella Barbieri aveva pubblicato pochi giorni fa sul proprio profilo Facebook. Insieme a questo tracce di una vita normale con foto dei due figli di 5 e 2 anni mentre giocano sorridenti. Gli stessi bambini che oggi Antonella ha brutalmente ucciso. La più piccola l’ha soffocata in casa. Il più grande l’ha portato con sè in auto, lo ha ucciso accoltellandolo e poi ha provato ad uccidersi conficcandosi la lama nella pancia.

La vita che Antonella celebrava con la canzone di Jovanotti oggi non c’è più, spazzata via dal suo gesto. Pare che la donna, originaria di Carpi, avesse sofferto in passato di problemi psichici. Il marito era al lavoro e nella sua azienda è stato informato di quanto era appena avvenuto.

“La dinamica purtroppo è abbastanza chiara. Piango anche per quella mamma, chissà cosa le è passato per la testa”, dice in lacrime al Corriere della Sera, il sindaco di Luzzara. Intanto la madre dei due bambini avrebbe rifiutato di essere operata.Non è in pericolo di vita: le sue condizioni vengono infatti definite stabili.

Da tempo in cura per problemi psichiatrici, la 39enne soffre di depressione e soprattutto di “manie persecutorie”. C’è chi parla anche di pensieri legati a “possessioni demoniache”. Ora gli inquirenti stanno cercando di capire quale possa essere stato il motivo scatenante di questa furia omicida.

Fonte: Il Corriere della Sera

Una foto tratta dal profilo Facebook di Antonella Barbieri

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]