Alessandra Mussolini: “A Ostia servirebbe mio nonno per un paio di mesi”

0
29

“Due o tre mesi di mio nonno a Ostia e si risolve tutto”. Parola di Alessandra Mussolini, ospite di una trasmissione su Radio Cusano Campus. “Quando già tu vedi le forze dell’ordine che vanno in giro la gente è più tranquilla”, ha assicurato la nipote del Duce, rispondendo all’intervento di un radioascoltatore. “I cittadini hanno votato la candidata dei Cinque Stelle – ha spiegato la senatrice – . Ora lei assieme allo Stato dovrà far vedere cosa sa fare e dar seguito alle promesse fatto in campagna elettorale”. A Ostia, in particolare, “ci sono quartieri che sono completamente abbandonati, dove le forze dell’ordine non vanno proprio. E questo è molto grave. La gente ha paura, ha timore anche di denunciare perché, poi, se non c’è il supporto ci sono le vendette. Questa è la verità. Bisogna non abbandonare il X municipio anche dopo la campagna elettorale”.

Alessandra Mussolini ha poi parlato di Berlusconi e dell’indicazione a proposito del Generale Gallitelli come possibile nuovo premier: “Già l’avevo sentito come nome che girava – ha affermato – . Se Berlusconi l’ha fatto presumo ci sia già stato un mezzo accordo, o che il presidente glielo abbia detto prima di nominarlo”. E ancora sul M5S: “Di Battista è finto. Quelli fanno le cose per andare sui giornali, c’è tutto un disegno di marketing dietro. Quello non vedeva l’ora di far parlare di sé. Visto che ora c’è Di Maio si chiedeva come fare per andare ancora di più alla ribalta. Così ha trovato questa idea. È finto. È un falsone”. Quanto al leghista Salvini, “voleva portare Forza Italia dal notaio per evitare inciuci futuri dopo le elezioni? Si sta berlusconizzando, i contratti li ha inaugurati Berlusconi”.

EDS

Fonte: Radio Cusano Campus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui