Funghi porcini: come conservarli tutto l’anno

0
10

Funghi porcini, come conservarli tutto l’anno: ecco i consigli per non far rovinare questa particolare e prelibata specie.

Col termine “porcino” vengono indicati alcuni esemplari di funghi del genere Boletus, solitamente situati nei boschi di querce e di castagno della pianura, e nelle faggete e abetaie di alta montagna; il periodo dove spuntano maggiormente pare essere tra maggio e giugno e sono molto utilizzati in cucina per il loro buon sapore.

funghi porcini come conservarli
Come poter conservare i funghi porcini in modo da poterli consumare tutto l’anno: i consigli sui metodi (foto: Pixabay).

Come fare quindi per conservarli tutto l’anno e consumarli sempre, da soli o come parte di gustosi piatti? Ecco i consigli per poterli mangiare anche quando sono fuori stagione.

Funghi porcini, come conservarli tutto l’anno: i vari modi

Come riporta il sito GreenMe, ci sono diversi modi per consumare i funghi porcini, senza però perdere nulla del loro sapore; come in molti sanno questa particolare specie è molto richiesta ed è parte integrante di gustose ricette, sia per i primi che per i secondi.

Ad esempio, un primo modo per conservare i funghi porcini è l’essicazione; in questo modo, verranno conservate inalterate sia le qualità che le proprietà di questi funghi. Per farlo, possiamo utilizzare anche con classico essiccatore elettrico.

In alternativa, possiamo congelarli come tanti altri cibi, sia prima che dopo la cottura; è comunque necessario avere diverse accortezze, come magari (nel caso li si congelasse da cotti) cuocerli solamente per 15-20 minuti in olio e aglio, come suggerisce il sito fungoceva.it.

funghi porcini come conservarli
Barattoli di funghi d’Aspromonte sottolio (foto: funghidaspromonte.it).

Altri due metodi per conservare i funghi coinvolgono l’olio e l’aceto; possiamo infatti inserirli in un barattolo sia sottolio che sottaceto, come tanti altri tipi di verdure. Un ultimo modo di conservazione è invece quello di farli in polvere; in questo modo avremo a disposizione l’aroma dei funghi porcini da poter utilizzare per insaporire e condire alcune nostre ricette.

Il metodo di conservazione può dipendere anche (e soprattutto) dall’uso che siete soliti fare in cucina dei funghi; scegliete quello più consono a voi e godetevi il sapore del fungo porcino tutto l’anno!