Andrea, la mattina si sposa. Ma accade qualcosa d’improvviso e muore la sera stessa

0
136
Fonti ed evidenze: Messaggero, Fanpage

Tragedia a Udine. Un uomo è morto a poche ore di distanza dal suo matrimonio.

Triste sorte quella di Andrea Labriola, 60enne di Udine. Nel giro di un mese Labriola ha compiuto 60 anni, si è sposato con l’amore della sua vita ed è morto. Matrimonio e decesso sono avvenuti nel medesimo giorno.

ANSA//ANP/archivio

 

Andrea e Tatiana – conosciuta da tutti come Tania – si erano sposati lunedì mattina in municipio. A seguire una bella festa con amici e parenti presso ristorante Al Parco di Buttrio: una serata trascorsa nel migliore dei modi per i neosposi. Nessuno avrebbe mai immaginato che quella giornata di festa sarebbe, invece, terminata con una tragedia. Una volta rientrati a casa  in via Latina, nel quartiere di San Domenico, a Udine, il 60enne all’improvviso ha accusato un malore ed è deceduto nonostante l’intervento dei soccorsi, giunti tempestivamente con una ambulanza. I sanitari hanno tentato di rianimarlo ma non c’è stato nulla da fare.

Amici e parenti sono ancora increduli, la moglie sotto shock. La coppia si era unita solo poche ore prima, prima di separarsi per sempre. Gli amici ricordano Andrea Labriola  come una persona disponibile e gentile con tutti. L’uomo  era tornato a vivere in Friuli dopo un periodo trascorso in Russia per lavoro e, oltre alla moglie, il sessantenne udinese lascia la figlia Evelina e la sorella Barbara. Non è stato meglio specificato se il 60enne soffrisse di patologie pregresse tali da poter provocare il malore che gli è stato fatale. Certamente, tuttavia, fino a pochi minuti prima stava bene: così bene da sposarsi e festeggiare. Negli ultimi mesi i malori improvvisi risultati fatali sono aumentati in misura importante e non solo tra persone anziane e con patologie. Anzi: i più colpiti, ultimamente, sono stati soprattutto giovani e giovanissimi. Un caso tra tutti quello di Alessia De Nadai, una ragazzina di appena 17 anni di Treviso. La giovane era in piena salute quando, qualche settimana fa, un malore improvviso l’ha costretta a recarsi in ospedale dove è deceduta a causa di un’encefalite fulminante. La ragazza è stata operata due volte nel giro di pochissimi giorni ma non c’è stato niente da fare: è entrata in coma e non si è più risvegliata.