38enne rapinato e lasciato a terra. Una donna dei Carabinieri interviene e lo abbraccia

0
213
Fonti ed evidenze: Firenze Today, Il Messaggero

Dopo essere stato aggredito e rapinato, un uomo di 38nni è stato soccorso dal militare che, vedendolo spaventato, lo ha abbracciato

Tutto è successo al parco delle Cascine, in pieno centro a Firenze. Un uomo di 38 anni è stato violentemente aggredito e poi rapinato mentre passeggiava giovedì mattina, 11 agosto, in viale Lincoln, nei pressi del ponte della tramvia.

Ansa/ Angelo Carconi

I soccorsi dei primi passanti sono giunti immediatamente, richiamati dalle urla di aiuto della vittima. Ignaro di tutto e probabilmente sovrappensiero, l’uomo è stato colto di sorpresa dal ladro che, dopo averlo derubato, lo ha lasciato a terra dolorante e impietrito. Tra i soccorritori un maresciallo dei Carabinieri che si stava recando a lavoro e che, vedendolo visibilmente spaventato, lo ha abbracciato.

Uomo rapinato a Firenze: l’abbraccio della marescialla dei carabinieri

Deve essere stata decisamente una delle esperienze più brutte della sua vita quella capitata ad uomo che è stato derubato dei suoi averi mentre passeggiava in pieno centro città a Firenze. Uno di quegli episodi che non si dimenticano facilmente e che al momento lasciano impietriti e totalmente vulnerabili.

Ma nel mondo si possono trovare anche persone di grande empatia e generosità, pronte a mettersi a disposizione degli altri e dare una mano quando serve. È il caso di un maresciallo dei carabinieri donna che, grazie al suo intervento, ha mostrato un grandissimo gesto di umanità. Ancora una volta una donna, dunque, che non si tira indietro di fronte al pericolo.

Tra i primi soccorritori, infatti, c’è stato proprio il militare che, mentre si stava recando a lavoro in bici, ha sentito l’uomo chiedere aiuto mentre era ancora a terra. Prestati i primi soccorsi, Angela, questo il nome dell’ufficiale dei Carabinieri, si è accorta che l’uomo era particolarmente scosso e così, con un grande gesto di umanità, ha deciso di abbracciarlo e tranquillizzarlo.

Screen video pubblicato sull’account Facebook dell’Arma dei Carabinieri

La scena è stata ripresa da alcune telecamere di videosorveglianza installate presso il punto in cui è avvenuta l’aggressione. I carabinieri, dopo averle visionate per le doverose indagini, hanno quindi deciso di diffonderle sulla propria pagina Facebook. Nei frame del video si vede l’uomo mentre è steso a terra ancora sotto shock. L’uomo non ha riportato conseguenze o ferite, ma solo un grande spavento. Inoltre, l’intervento dei carabinieri ha permesso di identificare e arrestare il rapinatore: un ragazzo di 21 anni di origini gambiane.