L’errore è talmente evidente che sfugge, prova

0
16

L’errore è talmente evidente che sfugge, prova: cerca di testare le tue conoscenze con questo nuovo quesito.

La voglia di risolvere enigmi, rompicapi e test non passa mai, nemmeno nella calda estate tra sole, mare (o montagna) e relax; fortunatamente, il web è sempre pronto a mettere alla prova chi abbia intensione di sfidarsi.

errore sfugge
Riesci a trovare l’errore? (foto: aforismi.it).

In questo nuovo quesito, riesci a trovare l’errore nella frase proposta? E’ così banale che sembra davvero sfuggire a tutti quanti, cerca di rispondere correttamente e vincere la sfida.

L’errore è talmente evidente che sfugge, prova: riesci a dare la risposta giusta?

Tra i tanti quiz e rompicapi, arriva anche una prova che sfida il lettore direttamente sulle sue competenze linguistiche; come vediamo infatti, nell’immagine di questo quiz è proposta una frase, che ci sembrerebbe apparentemente corretta ma non lo è.

Rileggiamola insieme: “Carla è allegra, digli di non fare baccano”. A primo impatto, non ci sembrerebbe nulla di strano o sbagliato, tanto che il messaggio espresso può essere tranquillamente recepito; ma la frase è davvero corretta?

Cerca di leggere attentamente e di ragionare su diversi aspetti; sebbene l’errore sia davvero comune, specie nella lingua parlata, in realtà è appunto un errore e dunque la frase non è corretta. Lo hai individuato?

Non soffermarti troppo sul tempo verbale, ma rifletti invece sul soggetto della frase e ciò che ne consegue; non noti davvero nulla che non torni a livello grammaticale? Stai molto attento al genere…

A questo punto, dopo aver provato per un attimo a ragionare con te e averti dato anche un indizio, è arrivato finalmente il momento di svelare l’errore comune presente nella frase.

errore sfugge
Hai capito qual è l’errore? (foto: aforismi.it).

Come i più attenti avranno notato subito infatti, non è corretta (sebbene sia utilizzata da molti) la preposizione articolata “digli”, perché non si fa riferimento ad un uomo bensì a una donna, Carla.

Per renderla corretta, andrebbe dunque inserita l’altra preposizione, “dille”, col senso dunque di “dire a lei”. Quanto ci hai messo a capire che l’errore era proprio quello? Continua a seguirci per altre divertenti sfide!