Sudi ed hai prurito? Puoi avere questa malattia

0
27

Sudi ed hai prurito? Se hai questi sintomi, potresti essere affetto da questa malattia: cerca di non sottovalutarli.

L’estate, per quanto sia amatissima da molti e ci permette di godere del sole e del mare, porta delle volte un caldo asfissiante, e dunque di conseguenza ci fa sudare molto.

sudi prurito
Ecco cosa si può avere nel caso si avvertissero questi sintomi (foto: Wikipedia).

Ma che succede se, oltre a sudare, ci ritroviamo ad avere un prurito persistente? Potrebbero essere i sintomi di questa malattia, ecco perché è meglio non sottovalutarli mai.

Sudi ed hai prurito? Puoi avere questa malattia

Come riporta Humanitas, prurito, sudore e arrossamento sono sintomi della dermatite atopica, un’infiammazione improvvisa della cute che solitamente colpisce le mani e i piedi, oppure la piega interna del braccio altezza gomito o  quella posteriore delle articolazioni, del viso del collo e del torace.

Addirittura, spesso si manifesta anche intorno agli occhi; nel caso diventi un fenomeno cronico, ci ritroviamo a grattarci in maniera ripetuta, con conseguenze sulla pelle, molto più spessa e pruriginosa.

Come riportato, non è chiaro quali siano effettivamente le cause che portano a questa malattia, che potrebbe comunque essere influenzata da una componente ereditaria; inoltre, i cambi di stagione e lo stress psicofisico potrebbero contribuire allo sviluppo.

Importante dunque, come per ogni altra malattia, un lavoro di prevenzione: contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è meglio evitare lavaggi troppo frequenti, con la pulizia eccessiva e l’uso di vari saponi che potrebbero impoverire la pelle togliendo le sue protezioni esterne.

sudi prurito
La dermatite atopica può essere molto fastidiosa (foto: farmaciaromaest.com).

Quando ci asciughiamo, è meglio poi tamponare delicatamente, evitando di indossare indumenti realizzati in fibra sintetica, che tendono ad inumidire la pelle; quando ci troviamo ad avvertire i primi sintomi, possiamo subito applicare la Crema Lenitiva, e poi anche esporci al sole (con criterio, dunque in intervalli brevi) senza mettere la crema.

Il trattamento varia poi a seconda del caso specifico del paziente e della gravità; come sempre è bene seguire le indicazioni del medico specialista, in questo caso il dermatologo. Il sole e alcune creme contenete l’Ittiolo comunque aiutano a guarire.