Neonato muore avvelenato in ospedale. E accusano un’infermiera

0
69
Fonti ed evidenze: Fanpage,Oaplus

È stata sospesa dal lavoro e arrestata, un’infermiera sospettata di aver avvelenato un neonato all’ospedale pediatrico.

Un neonato sarebbe morto avvelenato all’interno di un ospedale a Birmingham nel Regno Unito. I sospetti sono stati rivolti ad un’infermiera di 27 anni, accusata di aver somministrato volontariamente del veleno al piccolo per ucciderlo.

Ospedale di Birmingham ANSA/ANDREW FOX

Per questo motivo  l’infermiera 27 enne è stata sospesa dal lavoro e arrestata per il decesso improvviso del piccolo, avvenuto lo scorso giovedì 19 maggio nel Regno Unito, poi rilasciata. A comunicare la drammatica notizia è stato un portavoce del Birmingham Women’s and Children’s NHS Foundation Trust, che gestisce l’ospedale: “A seguito della morte di un bambino presso la nostra unità di terapia intensiva pediatrica abbiamo chiesto alla polizia delle West Midlands di indagare su quanto accaduto. Un membro del personale è sospettato ed è stato sospeso dal servizio.” Secondo quanto ricostruito finora dai vertici dell’ospedale e dalle forze dell’ordine il neonato sarebbe stato avvelenato e i sospetti ricadono sull’infermiera, la quale gli avrebbe somministrato volontariamente del veleno.

L’ospedale di Birmingham dopo il decesso del bambino ha allertato subito la polizia, che la sera stessa in cui il neonato è deceduto ha raggiunto la donna in una casa nel West Midlands per arrestarla. Ora i poliziotti ascolteranno l’infermiera e i colleghi che lavoravano con lei, per cercare di ricostruire il quadro della vicenda e capire come possa essere avvenuto un fatto simile. Nel frattempo a destare sospetto per gli inquirenti, sono anche le morti di altri pazienti, di cui l’infermiera si è presa cura durante i suoi turni di lavoro, per cercare di capire se vi siano stati dei precedenti. Successivamente l’infermiera è stata poi rilasciata, mentre proseguono le indagini per verificare le sue responsabilità. Intanto professionisti specializzati, stanno fornendo ai genitori il sostegno necessario per sopportare il dolore per la loro tragica perdita.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui