Lavoro e lavoratori senza pace: oggi è Alessandro, 33 anni precario da14, a morire

0
116
Fonti ed evidenze: Messaggero, Resto del Carlino

Ennesima morte sul lavoro. Questa volta la vittima aveva solo 33 anni e alle spalle una vita fatta di contratti precari.

La vita è stata ingiusta, profondamente ingiusta con Alessandro Zabeo. Una vita fatta di lavori saltuari con contratti precari da anni, come molti dei suoi coetanei del resto.

Alessandro lavorava come operaio con contratto tramite agenzia interinale da ben 14 anni. Era caduto da un’altezza di tre metri all’interno di una nave gestita da Vecon presso il Porto di Marghera, a Venezia. Nella caduta Alessandro aveva battuto la testa ed era entrato in coma. L’agonia è durata poco: il giovane non è riuscito a superare la notte ed è morto a soli 33 anni. Ancora al vaglio degli inquirenti le cause all’origine della caduta da uno dei container della nave. Tra le ipotesi si fa strada quella di un malore, ma l’operaio potrebbe anche essersi sporto eccessivamente dai percorsi protetti. Appena appresa la notizia della morte dell’operaio, nella sede della compagnia dei lavori portuali, è scattato un presidio sindacale di Filt Cgil, Filt Cisl e Uiltrasporti  con conseguente blocco delle attività per l’intera giornata. Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco della Serenissima, Luigi Brugnaro: “A nome di tutta la città di Venezia e mio personale voglio esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia di Alessandro Zabeo, giovane operaio che ha perso la vita a Porto Marghera in seguito alle conseguenze di un grave incidente occorso mentre lavorava. Una tragedia inaccettabile  che ci costringe, ancora una volta, ad impegnarci sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Lo dobbiamo ad Alessandro e alle tante altre persone che hanno perso la vita durante il proprio lavoro. Oggi Venezia è triste e, in un momento drammatico e doloroso, si stringe alla famiglia e ai colleghi” – le parole del primo cittadino di Venezia. Qualche tempo fa a restare vittima di un incidente sul lavoro, un ragazzino di appena 18 anni: Lorenzo Parelli. Era al suo ultimo giorno di stage.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui