Caffè: attenzione a cosa usiamo per dolcificarlo, potrebbe favorire il tumore

0
25
Fonti ed evidenze: Proiezioni di Borsa

Bere il caffè rappresenta un’abitudine gradita a molte persone, eppure il consumo eccessivo con dolcificante annesso può essere fatale.

Quando parliamo di caffè, facciamo riferimento ad una bevanda adatta non solo ad iniziare correttamente la giornata, ma anche per concludere i pasti principali e spezzare il pomeriggio. Il suo aroma e gusto inconfondibile l’hanno trasformato in una vera droga per moltissime persone, in tanti infatti non riescono rinunciare ad un minimo di tre tazzine al giorno. Eppure, bisogna prestare attenzione a diversi aspetti.

Caffè: evita di dolcificarlo con lo zucchero (Pexels)
Caffè: evita di dolcificarlo con lo zucchero (Pexels)

Il caffè di per sé – se consumato solo tre volte al giorno – non è dannoso per l’organismo, ciò che bisogna realmente tenere in considerazione è la modalità di consumo. Se ad esempio amate dolcificarlo, in modo da contrastarne il sapore amaro, dovete fare attenzione al tipo di dolcificante scelto. Quest’ultimo infatti potrebbe provocare l’insorgere di tumore e malattie gravi. Vediamo insieme i dettagli.

Caffè: attenzione al tipo di dolcificante utilizzato

Facendo riferimento al dolcificante in assoluto più dannoso, non possiamo non prendere in considerazione lo zucchero bianco raffinato. Quest’ultimo infatti nasce da un’intensa lavorazione della barbabietola e risulta incredibilmente tossico per il nostro organismo. Inoltre, il nostro corpo assume naturalmente il glucosio dagli alimenti che ingeriamo, come la stessa frutta e verdura. Per cui, consumare zucchero aggiunto, significa sostanzialmente appesantire l’organismo ed alterarne i valori sanguigni.

Caffè: attenzione ai dolcificanti (Pexels)
Caffè: attenzione ai dolcificanti (Pexels)

Secondo l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC), lo zucchero può trasformarsi in un fattore in grado di favorire l’insorgere e lo stesso sviluppo dei tumori. L’innalzamento dei valori del glucosio infatti, stimolano la diffusione delle cellule malate, velocizzando la radicalizzazione del tumore nel corpo. Per non parlare poi degli effetti sull’insulina e del suo contributo riguardo patologie diabetiche. A fronte di questo, un passaggio importante consiste nel sostituire lo zucchero raffinato con altri dolcificanti.

Tra questi non possiamo non parlare del miele, il quale – non solo non altera il gusto dl caffè – ma permette anche di integrare del corpo delle sostanze benefiche e nutrienti. Inoltre, il miele può essere considerato un vero e proprio antibiotico naturale. Insomma, una piccola modifica delle vostre abitudini, vi permette di migliorare notevolmente il vostro stile di vita e la vostra salute. Quindi, perché non farlo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui