Rompicapo: riesci a salvare la rana? Nessuno ci è riuscito

0
39

Rompicapo, riesci a salvare la rana? Sembra davvero impossibile rispondere in maniera corretta, ma in realtà è possibile: mettiti alla prova.

Le divertenti sfide intellettive non finiscono mai, nemmeno con l’arrivo della primavera e delle belle giornate; nuovi quiz, test e rompicapi sono pronti ad intrattenere il lettore che deciderà di mettersi alla prova.

rompicapo rana
Riesci a risolvere il rompicapo e a salvare la rana? (foto: aforismi.it).

Questo nuovo rompicapo ti mette davanti all’arduo compito di salvare la rana: ci riesci? Leggi i dati del quesito e prova a trovare una soluzione senza sbagliare, sembra impossibile ma i più intelligenti potranno riuscirci!

Rompicapo, riesci a salvare la rana? Rifletti e mettiti alla prova nella nuova sfida

Questo nuovo rompicapo chiama il lettore a sfoderare tutte le sue abilità di ragionamento, per cercare di risolvere questa nuova ardua sfida. La situazione è molto semplice, ma delicata per la rana protagonista; l’anfibio si trova infatti in un pozzo e vuole uscire.

Ogni giorno, la rana sale di 5 metri ma, quando cala la notte, ha bisogno di riposo e questo la fa scendere di 4 metri. Se il pozzo è profondo la bellezza di 30 metri, quanti giorni impiegherà la rana per arrivare in cima e finalmente essere libera? Via ai ragionamenti.

Per risolvere questo rompicapo non servono delle grandi abilità di calcolo, perché ci troviamo a dover effettuare operazioni basilari. Infatti, salendo di 5 metri ogni giorno e scendendo 4 metri di notte, la rana percorre quindi un metro al giorno.

Fin qui dovremmo esserci arrivati tutti, ma la risposta potrebbe non essere così scontata; cerca di non tralasciare nessun dettaglio prima di affermare con certezza il numero di giorni che servono alla rana.

Sei riuscito a trovare la soluzione? I dettagli, in sfide come questo, fanno sempre la differenza e anche per questo rompicapo c’è un elemento che non può non essere considerato…

rompicapo rana
Hai trovato la risposta giusta? (foto: aforismi.it).

A questo punto, dopo aver ragionato un po’ con te e invitato a fare attenzione, non ci resta che svelarti la soluzione; i giorni impiegati dalla rana non sono 30, come qualcuno potrebbe pensare, bensì 26.

Al 25 giorno, la rana sarà arrivata a 5 metri di distanza dalla fine del pozzo; con un ultimo sforzo e i soliti 5 metri diurni, il 26esimo giorno riuscirà quindi a vedere la luce, passando la notte di nuovo in libertà e senza scendere di alcun metro. E’ questa la risposta giusta!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui