Lenzuola: ecco cosa succede se non le cambi spesso

0
64

La cura della salute passa anche attraverso la pulizia. Ecco cosa succede se non cambi spesso le lenzuola

(Pixabay)

Dormire in un ambiente pulito e salubre è importantissimo per la tutela della propria salute e per evitare che agenti patogeni possano arrecare un danno al nostro organismo. In Italia lo sappiamo bene ed è per questo che siamo molto attenti alla pulizia.

È importantissimo, infatti, tenere pulito i luoghi dove passiamo più tempo durante la giornata (e la notte). Proprio per questo, dedichiamo molto tempo alla cura della nostra stanza da letto. Ma cosa succede se non cambi spesso le lenzuola? Te lo spieghiamo in questo interessante articolo.

Ecco cosa succede se non cambi spesso le lenzuola

Tenere pulita la propria stanza da letto è importantissimo per tutelare la nostra salute. In molti, infatti, consigliano di cambiare e lavare lenzuola, federa e coprimaterasso almeno due volte a settimana. Ma cosa succede se non cambi spesso le lenzuola?

Le corrette abitudini riguardo la corretta pulizia della propria stanza da letto prevedono un cambio frequente delle lenzuola. Questo perché il nostro corpo perde continuamente cellule presenti nella pelle, le quali si andranno ad annidare tra le lenzuola.

Ma non solo, gli sbalzi di temperatura dovute a notti particolarmente calde a causa del riscaldamento o della stagione estiva, possono far accumulare l’umidità della sudorazione. Questo creerebbe un’ambiente perfetto per la proliferazione di acari, germi e batteri.

Dunque, i rischi per la salute, se non cambi spesso le lenzuola, possono essere molteplici. In particolare, possiamo assistere ad un accumulo nelle lenzuola di acari della polvere. Una situazione che porterebbe ad un maggiore rischio di sviluppare patologie come l’asma o l’allergia.

Inoltre, lavare costantemente le lenzuola dovrebbe essere un’accortezza maggiore per chi possiede animali domestici. Se questi dormono con te nel tuo letto, infatti, potranno irritare la tua pelle con i loro peli, i quali attirano l’azione degli acari della polvere.

Ma non è finita. Come abbiamo detto prima, le cellule morte derivanti da pelle, saliva e sudore possono andare a costituire un ambiente perfetto per i germi nelle tue lenzuola. Secondo alcune ricerche, infatti, federe non lavate per una settimana presentavano circa 17.000 colonie batteriche in più rispetto ad un sedile del water.

Ecco come lavare le lenzuola

Il consiglio, dunque, è quello di lavare le lenzuola almeno una volta ogni due settimane. Tuttavia, se hai un livello di sudorazione elevato o hai alcune allergie, è consigliabile aumentare il numero di lavaggi settimanali. Ricorda di lavare ad almeno 54°, temperatura che uccide gli acari.

Se vieni colpito da un’influenza o da qualsiasi infezione, procedi al cambio delle lenzuola subito dopo essere guarito. Utilizza un detersivo per bucato naturale, in modo da evitare che sulle lenzuola, e quindi sulla pelle, ci siano sostanze chimiche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui