Asciugatrice: ecco come riutilizzare la sua acqua, da non credere

0
190

Non buttate l’acqua dell’asciugatrice, vi sveliamo un metodo alternativo ed innovativo per riutilizzarla senza sprechi.

Asciugatrice: non buttare l'acqua
Asciugatrice: non buttare l’acqua

In un’epoca green, le cui fondamenta sono i comportamenti sostenibili e a favore dell’ambiente, diventa importante parlare di un tema particolarmente discusso: lo spreco. Nelle società occidentali soprattutto, ogni individuo assume degli atteggiamenti quotidiani dannosi per l’ambiente. Ad esempio, durante le stagioni invernali, l’utilizzo eccessivo dei riscaldamenti, ma anche l’uso di elettrodomestici come l’asciugatrice, possono rivelarsi nocivi per il nostro bellissimo pianeta. Parlando nello specifico dell’asciugatrice, quest”ultima ha la capacità di estrarre l’acqua dai capi di abbigliamento appena lavati, perché quindi sprecarla? Oggi vi riveleremo dei modi alternativi per utilizzare l’acqua pulita del cestello dell’asciugatrice.

LEGGI ANCHE —> Curcuma: fa veramente dimagrire? Ecco la verità

Ecco come riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice

Prima di tutto, occorre sottolineare che non tutte le asciugatrici possiedono il cestello esterno: tra gli strumenti di nuova generazione, si sono diffuse delle asciugatrici automatiche che scaricano immediatamente l’acqua accumulata dai capi bagnati. In questo caso, sarà necessario intervenire prima, leggendo le dovute istruzioni per evitare di fare danni. Al contrario, nel caso in cui la vostra asciugatrice dovesse avere il cestello esterno, l’operazione sarà molto semplice, vi basterà rimuoverlo e prendere l’acqua in esso contenuta.

LEGGI ANCHE —> Dieta: come perdere velocemente i chili di troppo presi nelle vacanze

Una volta prelevata, gli utilizzi potranno essere molteplici: potrete utilizzarla per lavare la vostra auto, per pulire i pavimenti oppure per ricaricare la caldaia del vostro ferro da stiro (ricordatevi che stiamo parlando dell’acqua dell’asciugatrice, non della lavatrice, nel primo caso sarà pulita, in quanto sarà associata a dei capi puliti e profumati). Nel caso in cui la utilizziate in questo modo, ricordatevi semplicemente di filtrarla, in quanto potrebbe presentare della lanuggine derivata dalla stoffa dei vestiti.

Eppure, non è finita qui: potrete utilizzarla anche per riempire i tergicristalli della macchina, senza correre ad acquistare prodotti costosi. Insomma, questi consigli sono atti soprattutto ad evitare lo spreco dell’acqua: nell’epoca contemporanea che stiamo vivendo, diventa necessario sensibilizzare le persone allo spreco, proponendo idee che aiutino ad assumere comportamenti il più possibile sostenibili.