Eva Grimaldi: le dichiarazioni shock a Verissimo che nessuno si aspettava

0
199

Durante l’intervista, Eva Grimaldi rilascia delle dichiarazioni shock a Verissimo che nessuno si aspettava. Ecco cosa ha detto

Eva.Grimaldi_Leggilo.org_10.01.2022

Protagonista di un’intervista durante il programma condotto da Silvia Toffanin, Eva Grimaldi ha rilasciato delle dichiarazioni shock a Verissimo. Parole durissime su alcuni episodi del suo passato che l’attrice ha voluto raccontare.

Nel salotto della Toffanin, infatti, l’attrice non ha avuto peli sulla lingua ed ha pronunciato parole coraggiose senza alcuna paura. La donna ha raccontato gli episodi di discriminazione che ha subito e che faranno molto discutere.

Le dichiarazioni shock di Eva Grimaldi “discriminata perché lesbica”

Ospite del programma su Canale 5, condotto dalla bellissima Silvia Toffanin, Eva Grimaldi ha rilasciato delle dichiarazioni shock a Verissimo. L’attrice ha parlato della sua avventura al Gf Vip, ma anche di alcune discriminazioni subite sul luogo di lavoro. 

LEGGI ANCHE –> TEST PERSONALITÀ: COSA VEDI? ECCO CHE PERSONA SEI VERAMENTE

Nonostante la sua permanenza al Grande Fratello Vip sia stata piuttosto breve, Eva Grimaldi ha attirato grande interesse da parte del pubblico e ha avuto una grande opportunità di attirare l’attenzione su tematiche che le stanno molto a cuore.

L’attrice ha raccontato del suo rapporto con Imma Battaglia, attraverso parole emozionanti. La Grimaldi ha parlato di quanto l’alcool le abbia ostacolato la sua carriera e quasi spinto a rinunciare a ciò che ama fare.

Fino a quando non ha trovato la sua attuale compagna, Imma Battaglia: “Non volevo un uomo, cercavo una donna – Ha affermato la Grimaldi – Così mi feci portare al Gay Village da Imma Battaglia, che non conoscevo”. 

Eva.Grimaldi_Leggilo.org_10.01.2022

L’attrice ha anche parlato di alcuni episodi di discriminazione che ha subito sul luogo di lavoro. La Grimaldi ha parlato del fatto che, tutt’oggi, esistono delle difficoltà maggiori per chi è omosessuale. E questo avviene anche in luoghi di lavoro come il cinema e la televisione. 

“Avevano iniziato un film corale e c’era un ruolo di una donna lesbica – ha raccontato la Grimaldi – Io ero perfetta. Ma mi è stato detto ‘No, non puoi farlo perché il regista non vuole una lesbica’, quella è stata la mia prima coltellata”. 

LEGGI ANCHE –> FESTIVAL DI SANREMO: ARRIVA CHECCO ZALONE! COLPACCIO

L’attrice ha raccontato anche delle discriminazioni subite quando andava a scuola: “In terza elementare – ha dichiarato la Grimaldi – ero stata bocciata perché balbuziente e dislessica”. Un handicap superato grazie all’impegno di sua madre: “Mia madre mi faceva fare gli esercizi per migliorare la balbuzie – ha rivelato – Grazie a lei ho superato la paura di espormi in pubblico”.