WhatsApp shock: condivide i dati con FBI ogni 15 minuti

0
50

Vediamo insieme la notizia che ha lasciato tutti senza parole e che riguarda l’applicazione di messaggistica più usata al mondo.

WhatsApp shock: condivide i dati con FBI ogni 15 minuti
WhatsApp shock: condivide i dati con FBI ogni 15 minuti

Iniziamo con il dire che difficilmente ci sono persone che non utilizzano WhatsApp anche tante volte al giorno.

Anche perchè tutti noi abbiamo mille gruppi con parenti ed amici ed è effettivamente il modo più veloce per parlare.

LEGGI ANCHE –> Assegno unico universale: come richiederlo e gli importi

Come sempre la Privacy di tutti gli utenti però è sempre al primo posto, o almeno è quello che è stato comunicato da Meta, ovvero il nuovo nome di Facebook che gestisce anche la super famosa applicazione di messaggistica

WhatsApp e FBI che cosa succede?

L’organizzazione americana Property of the People si impegna sempre per verificare sulla trasparenza dello stato americano per i suoi cittadini, ed ha trovato un documento del FBI, che rivela le applicazioni che condividono i dati con loro.

E non ci crederete mai ma hai primi posti di questa strana classifica c’è proprio WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica.

Il documento che ha visto e poi comunicato anche alla nota rivista Rolling Stones, si chiama “Accesso Legale”.

LEGGI ANCHE —>Cani: serve veramente il “cappottino” per uscire? Ecco la verità

Il documento doveva rimanere privato alle forze dell’ordine e da novembre 2020 FBI ha la possibilità di accedere in modo legale a queste messaggistiche.

Sembra di capire poi, che i dati non vengono consegnati subito e questo crei qualche dissenso all’FBI, rendendo così più difficili le indagini, ma tranne per una applicazione.

WhatsApp, infatti sembra essere molto collaborativa in questo senso, e condivida i dati ogni 15 minuti, e che rende noto anche il mittente ed il destinatario del messaggio.

Ma qualcosa potrebbe cambiare con l’introduzione della crittografia end-to-end iniziata ad ottobre 2021, che sembra rendere tutto un pò più complicato.

WhatsApp shock: condivide i dati con FBI ogni 15 minuti
WhatsApp shock: condivide i dati con FBI ogni 15 minuti

Per il momento non ci sono conferme o smentite a questa inchiesta che è stata fatta in America e si riferisce ai suoi cittadini.

Staremo a vedere che cosa succedere nei prossimi giorni ed ovviamente vi terremo informati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui