Vediamo meglio insieme chi può farne richiesta e come, di questo bonus per il latte artificiale per i bambini.

Bonus latte artificiale: Ecco come e chi può richiederlo
Bonus latte artificiale: Come e chi lo può richiedere

Molto spesso quando nasce un bambino le neo mamme hanno la possibilità di allattare il proprio piccolo, ma questo non accade per tutte.

LEGGI ANCHE —> Bonus Natale: fino a 1400 euro ecco come fare per averlo

E per questo motivo, si aiutano con il latte artificiale, che ha un suo costo veramente importante nel budget familiare.

Bonus latte artificiale: ecco tutte le info

Esiste però un bonus per il 2021 che permette di riavere una somma di denaro, ma vediamo meglio insieme in che modo.

La notizia è uscita direttamente sulla Gazzetta Ufficiale del 18 ottobre 2021, e vi sono indicate tutte le motivazioni per il quale è possibile richiederlo.

Le donne che possono richiederlo devono avere una specifica condizione patologica, perchè si ricorda sempre che l’alimento migliore per i neonati è il latte materno.

LEGGI ANCHE —> Bonus Affitti per i giovani: Tutto quello che c’è da sapere in breve

Le patologie sono le seguenti:

  • infezione da HTLV1 e 2
  • sindrome di Sheehan
  • alattogenesi ereditaria
  • ipotrofia bilaterale della ghiandola mammaria (seno tubulare)
  • mastectomia bilaterale
  • morte materna

Ci sono poi alcune condizioni temporanee che richiedono poi una verifica mensile e sono:

  • infezione da HCV con lesione sanguinante del capezzolo
  • infezione da HSV con lesione erpetica sul seno o capezzolo
  • infezione ricorrente da streptococco di gruppo B
  • lesione luetica sul seno
  • tubercolosi bacillifera non trattata
  • mastite tubercolare
  • infezione da virus varicella zooster
  • esecuzione di scintigrafia
  • assunzione di farmaci che controindicano in maniera assoluta l’allattamento
  • assunzione di droghe (escluso il metadone)
  • alcolismo

Ovviamente queste patologie devono obbligatoriamente essere certificate da un medico del servizio sanitario nazionale, un medico o un pediatra, o uno specialista che verifica le condizioni dopo la nascita del piccolo.

Bonus latte artificiale: Ecco come e chi può richiederlo
L’importo del bonus latte artificiale e le tempistiche possono variare da regione a regione

Ma oltre ad avere uno di questi problemi, il reddito ISEE non deve superare i 30mila euro all’anno.

Il bonus che viene concesso è di 400 euro all’anno, anche se poi ogni regione ha la possibilità di variare l’importo anche in base alle richieste che vengono presentate, ed è possibile richiederlo fino al sesto mese del piccolo.

Per richiedere questo bonus ed in quali tempistiche bisogna chiedere informazioni direttamente alla propria regione o provincia autonoma.

Il latte artificiale, poi verrà consegnato, come si legge sulla Gazzetta nel seguente modo:

“….sono erogati direttamente dai centri di riferimento presso i quali sono in cura le donne, dai presidi delle aziende sanitarie locali, dalle farmacie convenzionate e da tutti gli altri fornitori autorizzati alla vendita secondo le direttive all’uopo emanate dalle regioni e province autonome.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui