Gerry Scotti torna a parlare dei terribili giorni di ricovero a causa del Covid. Un’esperienza che il conduttore non dimenticherà mai “ero grave e a un passo dalla morte” ecco cosa ha confessato. 

Gerri Scotti Covid ricovero
Gerri Scotti

Gerry Scotti è sicuramente uno dei volti più amati del piccolo schermo, da sempre riesce a conquistare il cuore dei telespettatori grazie alla sua inconfondibile simpatia. 

I fan del noto conduttore si ricorderanno sicuramente dei terribili giorni che Gerry ha dovuto affrontare a causa del Covid, ormai è passato più di un anno dal ricovero in ospedale, ai tempi si vociferava che Gerry fosse in condizioni critiche.

Sono stati giorni di grande apprensione, per l’uomo non è stata facile affrontare una situazione del genere, qualche ora fa, Gerry è tornato a parlare di quei terribili momenti.

Le sue parole hanno fatto emozionare tutti, vediamo insieme cosa ha detto.

Leggi anche->Grey’s Anatomy: “Patrick Dempsey pagò Ellen Pompeo perché non lo denunciasse”

Gerry Scotti sul Covid “ce l’ho fatta grazie alla mia nipotina”

Gerry Scotti Covid
Gerri Scotti torna a parlare del Covid

Qualche ora fa, Gerry Scotti, è tornato a parlare del suo ricovero in ospedale per via del Covid, il conduttore ha confermato che la sua situazione era piuttosto grave ma ha anche confessato che a dargli forza c’era un pensiero fisso, la nascita della sua nipotina.

Il conduttore è risuscito a resistere dentro l’ospedale pensano di voler riabbracciare la sua amata nipote, Gerry è diventato nonno quasi un anno fa e proprio l’arrivo della piccola gli ha dato la forza di lottare, le sue parole sono state “Quando sono stato ricoverato per il Covid ed ero grave, il pensiero di mia nipote Virginia mi ha aiutato. Mi sono detto: devo guarire perché tra un mese nasce mia nipote ed io ci voglio essere

Leggi anche->Manila Nazzaro: Tutto quello che non sai sul futuro marito

Gerry al settimanale Oggi ha rilasciato una lunga intervista, in cui si è lasciato andare e ha rivelato i momenti più drammatici della sua vita, tra cui il ricovero a novembre a causa del Covid. Oggi Gerry sta bene e continua a lavorare serenamente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui