Verona, bimbe di 3 e 11 anni trovate morte in casa. Sono state soffocate nel sonno

0
119
Fonti ed evidenze: Ansa, RaiNews

Tragedia in una casa di accoglienza di Verona. Una donna ha ucciso le sue due bambine. Le piccole erano state allontanate dal padre tossicodipendente.

Emanuele Cremaschi/Getty Images

La tragedia euripidea di Medea continua a ripetersi anche ai giorni nostri. Madri che uccidono i figli: talvolta per vendetta nei confronti del coniuge che le ha lasciate, altre volte per un raptus improvviso. Spesso, tuttavia, succede anche il contrario e sono i padri ad uccidere i loro figli per vendicarsi delle ex come nel caso dell’americano John Battaglia. Questa volta la tragedia si è consumata a Verona, all’interno della casa di accoglienza “Il Porto delle mamme” dove una donna cingalese ha ucciso le due figlie piccole. Le bambine avevano 11 e 3 anni e si trovavano lì insieme alla mamma da circa un anno fa a seguito di un provvedimento di allontanamento dalla dimora familiare deciso dal Tribunale dei Minori di Venezia. Le bimbe erano state allontanate dalla loro casa a seguito di comportamenti violenti del padre. L’uomo avrebbe avuto problemi di tossicodipendenza e ora sarebbe in una comunità di recupero.

Al momento non si conoscono le ragioni del duplice delitto. Pare che la mamma delle due piccole vittime avesse dato segni di nervosismo nell’ultimo periodo ma nulla lasciava presagire la tragedia. Subito dopo il delitto la donna si è allontanata dalla struttura ed è ora ricercata. Le ricerche si stanno concentrando, soprattutto, nei pressi del fiume Adige, non lontano dalla casa di accoglienza. Si teme che la donna, dopo il terribile gesto, si sia uccisa a sua volta. A lanciare l’allarme è stata un’altra ospite delle casa di accoglienza che ha trovato i corpi privi di vita delle due bambine all’interno della struttura. Inutile ogni tentativo di soccorso da parte dei sanitari che hanno solo potuto constatare il decesso delle due piccole. Sarà l’autopsia a rivelare come la donna le abbia uccise. E’ probabile siano state soffocate nel sonno in quanto le piccole non presentavano segni di violenza.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui