Rincasa a notte fonda, i genitori lo rimproverano: Pier Francesco si spara alla testa

0
2043
Fonti ed evidenze: Huffingtonpost, FanPage

Un gesto estremo compiuto dopo essere stato rimproverato dal genitore per aver fatto tardi, ora il ragazzo è in gravi condizioni.

ambulanza
(Michele Lapini per Getty Images)

È successo in Campania, nel comune di San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. Un ragazzo di 19 anni Pier Francesco Carofano, studente universitario,ha compiuto un gesto estremo e drammatico. È rientrato a casa tardi la notte tra sabato e domenica scorsi, 23 e 24 ottobre, dopo essere uscito con degli amici. I genitori l’hanno rimproverato per il ritardo. Ne è scaturita una lite sfociata nel gesto estremo del giovane: il 19enne, alle prime luci dell’alba, si è sparato un colpo di pistola alla testa. 

I soccorsi del 118 l’hanno trasportato immediatamente all’Ospedale San Pio di Benevento e successivamente trasferito all’Ospedale del Mare di Napoli. Ma è stato tutto inutile: ragazzo è morto, 24 ore dopo. Le sue condizioni erano apparse subito disperate. Ora i Carabinieri stanno indagando sull’accaduto, le dinamiche ufficiali sono ancora da accertare. Intanto, l’arma utilizzata dal ragazzo per spararsi alla testa, è stata sequestrata: si trattava di una pistola detenuta legalmente dal padre del ragazzo. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Gaia e Camilla morte giovanissime, e non sono neanche passati due anni. Pietro Genovese torna libero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui