Rispondi a pochissime domande per capire quanto controllo hai sul tuo flusso di pensieri: quanto misura quindi la tua intelligenza emotiva?

Test sull'intelligenza emotiva (1)
Test sull’intelligenza emotiva

I test di intelligenza a cui siamo abituati, fanno riferimento prevalentemente alle nostre capacità logico-matematiche, tuttavia – i soggetti poco dotati in materia – non sono necessariamente poco intelligenti o poco svegli. Per questo motivo, gli studi che si celano dietro questi quiz, si rivelano ancora oggi particolarmente controversi. Molti dei più grandi geni della storia infatti, riscontravano grosse problematiche nel rendimento scolastico: per esempio, il grande Mozart – genio indiscusso della musica – era un pessimo studente, eppure esiste qualcuno che ha il coraggio di mettere in discussione le sue incredibili potenzialità?

Ed ecco che arriviamo al nocciolo della questione: è vero che non tutti possiedono particolari capacità logico-matematiche, ma esiste un altro tipo di intelligenza che ben pochi sfruttano in modo ottimale, ossia quella emotiva. Mozart è il classico esempio di un uomo capace di trasformare le proprie emozioni in arte, ma soprattutto l’esempio di un individuo in grado di comprenderle, riconoscerle ed esprimerle e questa dote, ti assicuro, è meno diffusa di quanto pensi.

LEGGI ANCHE —> Test: vedi il cuore tra gli elefanti? Ecco quanto sei intelligente

Sei dotato di intelligenza emotiva? Scopriamolo insieme!

Ecco quindi le domande a cui devi rispondere per capire se sei un potenziale piccolo Mozart – hai intelligenza emotiva? Scopriamolo insieme con i seguenti quesiti. Prima di tutto: il tuo vocabolario emotivo è ampio? Delle ricerche infatti, sostengono la teoria secondo cui – se si riesce a dare un nome alle cose, automaticamente ne si comprende l’origine – per questo motivo, se possiedi un ampio vocabolario, utilizzabile per spiegare quello che senti correttamente, automaticamente non solo avrai un quoziente emotivo ottimale, ma sarai anche avvantaggiato nell’affrontare il tuo flusso di emozioni.

Quanto ti incuriosisce la vita delle altre persone? Se la vita ed i sentimenti altrui non ti fanno né caldo né freddo, probabilmente il tuo QE (quoziente emotivo) non è particolarmente sviluppato, in quanto uno dei cardini di questo tipo di intelligenza, consiste proprio nella capacità di immedesimarsi negli altri, sviluppando un grande livello di empatia. Più sei in grado di capire il prossimo, più ti risulterà facile capire anche te stesso.

Lavora sul controllo delle emozioni
Lavora sul controllo delle emozioni

 LEGGI ANCHE —> Test: ecco alcuni aspetti importantissimi della tua personalità, provalo!

Sai gestire serenamente i cambiamenti? Le persone con un alto QE reagiscono in maniera più razionale ai cambiamenti ed hanno grandi capacità di adattamento ed accettazione. Al contrario, chi ha un QE basso, verrà travolto dalle evoluzioni e, per la paura di quest’ultime, tenderà a condurre uno stile di vita lineare e monotono.

Conosci davvero la natura umana? Questa domanda potrebbe aprire un mondo di opinioni diverse, ma in sostanza si riferisce alla tua capacità di comprendere la vera essenza di ogni individuo. Gli artisti, ad esempio, si cibano proprio di questa peculiarità e passano l’esistenza a cercare di dare forma alla loro percezione dell’essere umano. Questo non significa che chi ha un QE alto possa arrivare a comprendere ogni individuo sulla terra, ma sicuramente tenderà ad interrogarsi maggiormente su questo rispetto ad altri.

Ed infine: sai perdonare? Se sei capace di immedesimarti, capire le intenzioni dell’altro e avvertire il pentimento dopo un errore, per te sarà automatico perdonare la persona che hai davanti. La consapevolezza, la chiarezza e soprattutto l’empatia che hai nei confronti del prossimo ti aiuterà a capire perché un essere umano agisce in un modo piuttosto che in un altro e, proprio per questa capacità, perdonare di risulterà più facile di quanto pensi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui