La nota giornalista e conduttrice Barbara Palombelli è al centro di una pioggia di critiche per una frase scappata in tema di femminicidio, ma lei non ci sta e si difende: “Non sono quella persona lì”.

Barbara Palombelli/Facebook

Tema drammaticamente attuale quello dei femminicidi in Italia: dal report periodico elaborato dal Servizio Analisi Criminale nel periodo gennaio-agosto 2021 su 178 omicidi, 74 riguardano donne di cui 65 uccise in ambito famigliare.

L’ anno 2020 è stato il peggiore, complice anche la pandemia dove sono aumentate anche le chiamate ai centri antiviolenza di donne vittime di violenza costrette in casa con il proprio aguzzino.

Il 12 Settembre il Viminale riportava 81 vittime alle quali se ne sommano altre due, l’ ultima delle quali uccisa nel vicentino. Un problema ormai intrinseco alla società italiana anche se non dimentichiamo il recente omicidio della povera  Saman Abbas. Tale argomento è stato affrontato durante Lo Sportello Forum condotto proprio da Barbara Palombelli. Ma proprio in merito a ciò, la conduttrice si è espressa in modo che nessuno si aspettava rendendosi oggetto di fraintendimenti piuttosto pesanti: “Negli ultimi sette giorni ci sono state sette donne uccise presumibilmente da sette uomini.”

Fin qui tutto normale se non avesse aggiunto anche: “[..] Questi uomini erano completamente fuori di testa, completamente obnubilati oppure c’ è stato anche un comportamento esasperante e aggressivo anche dall’ altra parte? E’ una domanda che dobbiamo farci per forza, soprattutto in questa sede, in tribunale bisogna esaminare tutte le ipotesi”.

Immediate le critiche e le accuse di difendere gli aguzzini, dimostrando con queste parole una scarsa sensibilità nei confronti delle vittime. Non sono mancate nemmeno le richieste di dimissioni della conduttrice. Ma la Palombelli non ci sta a farsi etichettare e replica alle accuse durante il promo di Stasera Italia di cui è conduttrice: “Oggi è successa una cosa terribile, è stata estrapolata una frase da una causa di Forum ieri pomeriggio ed è stata utilizzata per una valanga di attacchi”.

Continua dicendo: “Sono stata accusata di essere complice dei femminicidi, di assolvere gli uomini che usano violenza sulle donne. Questo tradisce tutta la mia vita, dedicata a contrastare la violenza sulle donne e sui bambini.” La Palombelli ha inteso sottolineare che le accuse sono false e che, se è necessario, lo ribadisce: “Chiedo scusa se le mie parole non sono state chiare.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui