Conduttore Rai massacrato di botte: “Aggressione senza precedenti”

0
30

Il volto Rai Fabrizio Nonis è stato picchiato brutalmente con il figlio dopo una partita di calcio: “15 minuti di terrore“, ecco che cosa è successo.

Fabrizio Nonis picchiato

I momenti vissuti dal conduttore tv Fabrizio Nonis e suo figlio 22enne sono da brividi: dopo la partita Verona-Inter entrambi sono stati aggrediti, con la sola colpa di trovarsi nei paraggi dello stadio dopo il match calcistico. Nonis, raggiunto dalle principali testate, ha cercato di ricostruire l’aggressione: ecco che cosa ha detto.

Un’aggressione senza precedenti, una violenza inaudita. Così Fabrizio Nonis definisce ciò che è successo a lui e al figlio Simone venerdì notte al Bentigodi, il celebre stadio veronese. Nessuno si sarebbe mai aspettato quello che è successo.
Siamo usciti dallo stadio contenti e felici per aver visto una bella partita“, racconta Nonis a ‘La Gazzetta dello Sport’. Per entrambi quello era un bel momento da condividere in famiglia, dopo due anni che non mettevano piede in uno stadio.

Fabrizio Nonis picchiato, il suo racconto

Appena usciti, abbiamo visto che c’era all’angolo un bar dove ci saranno state centinaia di persone, tutte ammassate e senza mascherina che discutevano della partita e bevevano“. Da subito Fabrizio, come racconta, ha pensato che quello poteva essere un gruppo di tifosi dell’Hellas Verona Football Club, gruppo che – anche se nato apolitico – è schierato apertamente su posizioni nazifasciste e ultranazionaliste ed è noto per esporre spesso alle partite croci celtiche e svastiche.
Ho preferito dire a mio figlio Simone di fare un giro più largo“, spiega quindi il conduttore tv.

Fabrizio Nonis picchiato

Seppur né Fabrizio né il figlio stessero indossando alcuna sciarpa o abito che potesse richiamare i colori delle squadre in campo, quando sono arrivati a 300 metri dalla loro auto sono stati puntati da un gruppetto di sette persone che si sono spostate dal bar ed hanno iniziato a seguirli.
Con il pretesto di chiedere l’ora, poi, il gruppo è riuscito a raggiungere e fermare la coppia padre-figlio. E da lì, il degenero: prima domande aggressive sul perché fossero lì, e poi la fatidica domanda su che squadra tifassero.

Leggi anche -> Kledi Kadiu l’ex di Amici papà bis: ecco chi è e cosa fa la moglie

Alla risposta di Nonis, la friulana Udinese, è arrivato il primo colpo, che ha scaraventato il conduttore a terra. “Quell’uomo mi aveva colpito con un pugno in pieno volto che mi ha fatto perdere l’equilibrio“, racconta ancora incredulo Fabrizio. Dopo l’intervento del figlio l’aggressione è diventata ancora più violenta, con calci ai fianchi, alle gambe e al volto diretti ad entrambi, ormai completamente a terra.

Fabrizio Nonis picchiato
Non so come, ma a un certo punto siamo riusciti ad alzarci e infilandoci tra le auto, abbiamo attraversato la strada. E quasi sono stato investito da un’auto di passaggio. Abbiamo raggiunto la nostra automobile e lì è arrivata la seconda dose. Pugni e calci, sberle a mio figlio, a cui hanno schiacciato il volto contro il cofano. Sono stati dieci, quindici minuti di terrore. Poi non ho capito che cosa è successo, un anziano è sceso dal suo appartamento o forse era di passaggio e ha chiesto che cosa stesse accadendo, loro si sono fermati e allontanati. Il tempo di entrare in auto, bloccare le chiusure e partire. Abbiamo fatto qualche centinaio di metri, poi ci siamo fermati e ho chiamato il 118“, spiega Fabrizio.

Per fortuna la tac del figlio in pronto soccorso ha dato esito negativo, mentre per il padre è andata peggio: ha il timpano destro perforato. Così il volto di Mediaset, poi passato alla Rai con ‘Linea Verde’ e ‘La prova del cuoco’ e che attualmente va in onda su Gambero Rosso, ha deciso che allo stadio veronese non metterà mai più piede.

Leggi anche -> Tiziano Ferro e il lutto mai superato: “Mai accettato la sua morte”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui