Libero De Rienzo non è riuscito a smettere quando voleva: il pusher girava sotto casa sua, quel giorno

0
608
Fonti ed evidenze: Repubblica, Quotidiano

In manette il pusher che ha fornito droga all’attore napoletano Libero De Rienzo, recentemente scomparso a soli 44 anni.

libero de rienzo pusher

Ci ha fatto ridere, riflettere e poi piangere con la sua scomparsa. La morte dell’attore partenopeo Libero De Rienzo – il ricercatore di Matematica “Smetto quando Voglio”, tanto per citare uno dei suoi ruoli – non è andata giù a molti. Libero aveva appena 44 anni. In un primo tempo le pagine dei giornali hanno parlato d’infarto. E, infarto in effetti è stato per il 44enne trovato senza vita nella sua casa. Ma dietro l’infarto c’era l’uso di droga, droga che qualcuno gli procurava. E finalmente, a distanza di una settimana dalla morte di Libero,  i Carabinieri hanno proceduto all’arresto del pusher che avrebbe ceduto la droga all’attore. Si tratta di uncittadino gambiano colto in flagranza del reato di spaccio nei confronti di diverse persone nella zona di Torre Angela. L’analisi dei tabulati telefonici ha consentito di individuare la posizione dello spacciatore che si trovava esattamente nei pressi dell’abitazione di Libero De Rienzo il pomeriggio in cui l’attore è deceduto.

Gli accertamenti sono partiti subito dopo il ritrovamento di eroina nell’appartamento dell’artista. Gli inquirenti hanno svolto accertamenti nell’ambiente dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone limitrofe al luogo del decesso, riuscendo a ricostruire alcuni collegamenti che li hanno condotti fino al quadrante sud-ovest della Capitale, in particolare nel quartiere diTorre Angela dove hanno arrestato lo spacciatore. Al pusher sono stati sequestrati ulteriori 7,7 grammi di eroina. Grazie a questo ulteriore rinvenimento anche il convivente – anche lui gambiano – dello spacciatore è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio. A carico del cittadino gambiano un solido quadro indiziario che ha dimostrato la sua quotidiana attività di spaccio che effettuava prevalentemente a domicilio. Le indagini, fatte di testimonianze e attività tecniche, hanno permesso di acquisire elementi indiziari sul fatto che fosse stato proprio lo spacciatore gambiano a cedere, nel pomeriggio di mercoledì 14 luglio, la dose di eroina al De Rienzo. Purtroppo Libero non è riuscito a “smettere quando voleva”, probabilmente. Ma con questo arresto si spera di salvare milioni di altre vite.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui