Finisce in rianimazione il giorno delle nozze: era stato vaccinato con Johnson&Johnson

0
153
Fonti ed evidenze: Gazzetta del Mezzogiorno, Giorno

Un uomo di 54 anni è finito in rianimazione dopo aver ricevuto la prima e unica dose del vaccino anti Covid di Johnson&Johnson.

rianimazione johnson&johnson
Getty Immages/Go Nakamura

Nell’ultima settimana si è tornati a discutere sulla sicurezza del vaccino anti Covid di AstraZeneca, in seguito alla morte della giovanissima Camilla Canepa. La ragazza, infatti, è deceduta ad appena 18 anni al Policlinico San Martino di Genova dopo aver ricevuto la prima dose del farmaco anglo svedese durante uno dei tanti Open Day organizzati in giro per l’Italia. In seguito a ciò il Comitato tecnico scientifico ha fatto un passo indietro e ha ritenuto opportuno limitare la somministrazione di AstraZeneca solo a persone con più di 60 anni. Nulla è stato detto, invece, riguardo all’altro vaccino a vettore virale: quello di Johnson&Johnson. In queste ore un uomo di 54 anni sta combattendo tra la vita e la morte dopo aver ricevuto la prima – e unica – dose del siero americano. L’uomo – Alessandro Cocco – si era vaccinato lo scorso 26 maggio presso l’hub di Alberobello, in Puglia.

Al momento è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Anestesia e Rianimazione del Policlinico di Bari diretto dal professor Salvatore Grasso. Le condizioni del 54enne – secondo le informazioni fornite dall’azienda ospedaliero – sono molto gravi a causa di una trombosi cerebrale. Cocco era giunto al Pronto soccorso venerdì scorso in condizioni critiche, peggiorate nel corso delle ore, tanto da dover essere trasferito in Terapia intensiva. Già il giorno precedente, ovvero 11 giorni dopo la vaccinazione – accusando alcuni sintomi – si era recato al nosocomio Miulli di Acquaviva. Gli esami  avevano evidenziato una trombosi venosa periferica e valori alterati delle piastrine nel sangue. L’uomo era rientrato a casa ma venerdì le condizioni sono peggiorate. Proprio venerdì Cocco sarebbe dovuto convolare a seconde nozze  Da sabato scorso la Regione Puglia ha deciso, in via precauzionale, di sospendere la somministrazione alla popolazione under 60 non solo del vaccino di AstraZeneca ma anche di quello di Johnson&Johnson.

 

.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui