Chiara, escursionista esperta, è precipitata in un canalone sulle Alpi Apuane

0
358
Fonti ed evidenze: Nazione, Fanpage

Tragedia sulle Alpi Apuane, dove Chiara Galligani, 46 anni, è morta precipitando in un canalone durante un’escursione sul monte Spallone. 

chiara galligani
Chiara Galligani/Facebook

Un’escursione domenicale sulle Alpi Apuane si è trasformata in una tragedia. Durante una passeggiata sul monte Spallone ha perso la vita una donna di 46 anni, Chiara Galligani, precipitata improvvisamente per circa 300 metri all’interno di un canalone. La donna si trovava sul monte per un’escursione insieme al compagno, quando è scivolata finendo nel canale per cause che rimangono ancora da accertare.

Sul posto, in seguito alla segnalazione di emergenza, sono intervenuti gli operatori sanitari del 118 insieme ai Vigili del Fuoco, al Soccorso Alpino e ad un elisoccorso che, a causa delle condizioni meteo avverse, con nuvole basse che rendevano scarsa la visibilità, è riuscito ad atterrare nel luogo dell’incidente soltanto nel pomeriggio inoltrato. L’allarme è scattato alle 11:18 del mattino e l’intervento delle varie squadre di soccorso, particolarmente complesso, si è protratto per diverse ore. Purtroppo, però, per Chiara Galligani non c’è stato niente da fare; troppo gravi le conseguenze della caduta, la donna è deceduta.

La squadra di Carrara e Lunigiana del Soccorso Alpino e Speleologico – intervenuta sul posto ha cercato di ricostruire la dinamica dell’incidente: la donna, avrebbe perso l’equilibrio mentre si trovava in compagnia del fidanzato e sarebbe precipitata per circa trecento metri, fermandosi a poca distanza dalla cava Saccagna. Vani i tentativi del compagno di raggiungere Chiara: l’uomo ha immediatamente contattato i soccorsi. La vittima, stando alle informazioni a disposizione, era un’esperta escursionista, grande amante della montagna e della natura.

L’arrivo dell’elisoccorso Pegaso 3, purtroppo, non è servito a salvare la donna, morta a causa dei gravi traumi riportati durante la caduta. Sul posto, oltre alle squadre di soccorso alpino e sanitario, si sono presentati anche i rappresentanti dell’autorità giudiziaria, chiamati ad effettuare rilievi per ricostruire la dinamica dei fatti ed accertare eventuali responsabilità.

La morte di Chiara Galligani ricorda, tragicamente, la scomparsa di Claudia Acciarino, morta a 36 anni durante un’escursione sui monti Lepini, nel gennaio scorso. Pochi giorni dopo, il Monte Varreno – nel bresciano – divenne teatro di un’altra terribile tragedia: in quell’occasione morirono Fabrizio Martino Marchi e la moglie Valeria Coletta, precipitando in un burrone sotto gli occhi della figlia di appena 5 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui