Mi sono drogato e ho bevuto ogni giorno: il principe Harry svela il suo lato oscuro

0
51

Il principe Harry nella docu-serie di Oprah Winfrey parla del dolore dopo la morte della madre: drogato e ubriaco tutti i giorni, ecco come ha superato il trauma del lutto.

Harry drogato

Ubriaco e drogato tutti i giorni tanto da non sentire più nulla, nemmeno il dolore: così Harry ha trascorso un periodo della sua vita dopo la scomparsa della madre Lady Diana, morta in un incidente stradale a Parigi. Il duca di Sussex ha sfogato tutto il proprio dolore nella prima puntata della docu-serie “The Me You Can’t See” durante la quale Harry si è raccontato senza freni, dalla voglia di scappare dalla Royal Family alla terapia.

È arrivato il momento per il principe Harry di rivelare tutta la verità. Per farlo, il marito di Meghan Markle ha scelto di affidarsi nuovamente alla conduttrice tv americana Oprah Winfrey. Proprio con lei, qualche mese fa, i duchi di Sussex avevano registrato un’intervista che aveva sorpreso il mondo intero e che aveva segnato un punto di svolta nel rapporto dei due e la Royal Family, con la quale i rapporti si sono incrinati. A distanza di tempo dall’intervista-scandalo Harry ha deciso di raccontarsi nuovamente ad Oprah, nel suo documentario. “The Me You Can’t See” racconta storie di vita di personaggi sia noti che comuni che hanno a che fare con traumi, disturbi mentali e terapie psicologiche. E così è stato anche per Harry, che ha provato un dolore lancinante dopo aver perso la madre all’età di soli 13 anni. Un dolore che il giovane reale si è portato dietro per anni e che si è ingrandito giorno dopo giorno, fino ad esplodere quando il figlio di Lady D ha raggiunto i 28 anni. “Dai 28 anni ai 32 anni ho vissuto un periodo da incubo. Bevevo e mi sono drogato – racconta Harry – facevo cose che cercavano di farmi sentire meno male possibile. Bevevo il venerdì e il sabato la quantità che potevo bere in settimana. Lo facevo non perché mi piacesse, ma perché potessi dimenticarmi di questo stato di cose. Era come se fossi sempre fuori dal mio corpo. A un certo punto mi sono detto: Sono davvero questo?“, racconta il duca di Sussex.

Harry, la volontà di lasciare la vita della Royal Family

È stato proprio il dolore per la perdita della madre ad aver spinto l’allora giovane Harry a voler distaccarsi dalla Famiglia Reale. “Ho sempre voluto essere normale. Non volevo essere il principe Harry, volevo essere solo Harry“, spiega nell’intervista della docu-serie. A colpirlo particolarmente erano state anche le condizioni nelle quali tutti i giorni la madre si trovava: “La nostra auto era sempre inseguita da decine di paparazzi, senza nessuna protezione. Lei piangeva e guidava. E lo faceva ogni singolo giorno. Ogni giorno fino al giorno della sua morte. Quando mia madre mi è stata portata via poco prima del 13esimo compleanno, io non volevo più quella vita“.

Harry e la terapia: “è stata una rivelazione”

Harry oggi sta riuscendo a staccarsi dalla Royal Family e superare il trauma grazie alla terapia, che non aveva mai considerato fino a quattro anni fa ma che, come racconta, gli sta portando grandi benefici. “Per uno come me che pensava di non averne bisogno, è stata una rivelazione“, ha ammesso ad Oprah. “Da che cosa volevi guarire?“, gli chiede lei. “Dal passato, volevo guarire dal passato“.

Leggi anche -> “Non sposare quella donna”. Harry era stato avvisato in tempo. Ed i motivi erano molto seri

Leggi anche -> Il principe Harry parla di nuovo della Royal Family: “È come in uno zoo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui