Enrica non ce l’ha fatta, fatale lo scontro con un capriolo in autostrada

0
53
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Resto del Carlino

E’ morta Enrica Franchini, la donna di 49 anni che lunedì mattina all’altezza di Borgo Panigale, lugno l’autostrada A14, era rimasta coinvolta insieme alla sorella in un incidente stradale dovuto all’impatto con un capriolo che aveva improvvisamente attraversato la strada. 

enrica franchini
Enrica Franchini/Facebook

Enrica Franchini non ce l’ha fatta. Dopo il grave incidente che l’aveva vista coinvolta nella mattinata di lunedì 17 maggio lungo l’autostrada A14, per la donna – 49 anni, ricoverata in condizioni gravissime all’ospedale Maggiore di Bologna – è stata dichiarata la morte encefalitica. Enrica stava facendo ritorno da Milano Marittima a casa, a Sassuolo, insieme alla sorella, di 52 anni: le due viaggiavano una accanto all’altra e, fortunatamente, la sorella maggiore è uscita quasi illesa dall’incredibile scontro che ha visto l’Audi a bordo della quale viaggiavano le due donne travolgere un capriolo che aveva improvvisamente invaso il tratto autostradale all’altezza di Borgo Panigale.

Enrica, non riuscendo in alcun modo a schivare l’animale, lo ha colpito in pieno: il capriolo ha sfondato il parabrezza dell’auto, finendo nel portabagagli e causando gravissime ferite alla quarantanovenne, il cui veicolo era poi stato colpito anche da un camion che sopraggiungeva e che non era riuscito ad arrestare in tempo la propria corsa. Lo scontro con il capriolo è stato violentissimo: la macchina ha sbandato, ha toccato il guard rail ed è stata successivamente urtata in modo lieve dal un mezzo pesante.

Le condizioni di Enrica erano apparse molto gravi ai soccorritori arrivati sul posto sin dai primissimi momenti: ora dall’ospedale la drammatica conferma. La famiglia della donna ha autorizzato la donazione degli organi. I funerali, invece, non sono ancora stati fissati ma dovranno svolgersi nei prossimi giorni, quando parenti ed amici potranno dare l’ultimo saluto ad Enrica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui