Gianluca Vacchi, vola in Serbia per il vaccino con il jet privato: scoppia la polemica

0
188

Gianluca Vacchi e la compagna 26enne Sharon Fonseca volano a Belgrado per fare il vaccino scatenando le polemiche. Ecco cos’è successo. 

Gianluca Vacchi
Gianluca Vacchi

In Emilia Romagna sono finalmente iniziate le prenotazioni per la vaccinazione contro il Covid-19, per i cittadini con età compresa tra i 50 e i 54 anni, ma Gianluca Vacchi  54 anni compiuti quest’anno,  ha deciso di non attendere il proprio turno e volare in un paese straniero per vaccinarsi.  A raccontarlo è stato lo stesso imprenditore tramite alcune stories pubblicate su Instagram.  Vacchi è volato a Belgrado in Serbia insieme alla compagna 26enne Sharon Fonseca per sottoporsi alla prima dose di vaccino. Come testimoniano i post social la coppia ha lasciato a casa per qualche ora la piccola Blu Jerusalema, ha preso un aereo privato ed è volata nella città serba.  Ma facciamo un passo indietro. La Serbia dallo scorso gennaio ha dato la possibilità ai cittadini di altri paesi di accedere alle vaccinazioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluca Vacchi (@gianlucavacchi)

Per ricevere il vaccino anti Covid bastava riempire il questionario di prenotazione online sul sito istituzionale eUprava con le proprie generalità e il numero di passaporto. A quel punto si poteva decidere il luogo in cui fare la vaccinazione e scegliere la marca del vaccino tra Pfizer, Sputnik, Sinopharm, AstraZeneca o Moderna. Lo scorso 6 aprile però il governo ha cambiato idea, probabilmente per le troppe richieste da parte dei cittadini europei. Negli hub vaccinali sono ora ammessi solo i cittadini serbi e stranieri che  possano dimostrare di intrattenere rapporti lavorativi con il Paese. Nonostante ad oggi quindi non sia più possibile vaccinarsi nelle città serbe, Gianluca Vacchi e Sharon sono riusciti a procurarsi un posto, scatenando le polemiche in patria.

Per molti il comportamento dell’influencer e della giovanissima compagna non sarebbe rispettoso nei confronti di tanti italiani che stanno aspettando il loro turno senza vie preferenziali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui