Sardegna: entra in casa mentre dormono, accoltella la ex compagna e uccide il figlio di lei

0
161
Fonti ed evidenze: Ansa, Fanpage

Tragedia in Ogliastra, in Sardegna. Un uomo ha ridotto in fin di vita la sua ex compagna e ucciso il figlio di lei.

sardegna accoltella ex compagna
Getty Immages/Franco Origlia

Non si placano le tragedie che avvengono in ambito domestico e familiare. Negli ultimi mesi ha lasciato tutti scioccati il caso di Benno Neumair che ha brutalmente ucciso i genitori. In questi giorni la sentenza Ciontoli ha riportato l’attenzione sulla triste sorte del ventenne Marco Vannini. Poche ore fa, in Sardegna, un altro ventenne ha perso la vita: si chiamava Mirko Farci e la sua unica colpa è stata quella di cercare fino all’ultimo di difendere sua madre, Paola Piras, una donna di circa 50 anni. Difenderla da chi? Dall’ex compagno: un operaio  di 29 anni di origine pakistana, tal Masih Shahid.

Dalle ricostruzioni degli inquirenti, il 29 enne si sarebbe introdotto in casa questa mattina all’alba, mentre Paola e Mirko stavano ancora dormendo. Ha iniziato a colpire ripetutamente la ex compagna con un coltello, ferendola gravemente. Ha poi ucciso il figlio 19 enne della donna, Mirko, il quale  era intervenuto per proteggere la madre dal suo aggressore. Ma l’aggressore ha avuto la meglio sul ragazzo e gli ha inferto dei colpi che sono stati fatali. Per il giovane non c’è stato niente da fare, inutile l’arrivo immediato dei soccorritori del 118. La madre, invece,  è stata soccorsa e trasportata in ospedale a Lanusei dove ora si trova ricoverata in fin di vita.

Il 29 enne, dopo aver ferito a morte la ex compagna e ammazzato il figlio, si è tempestivamente dato alla fuga. Ma I Carabinieri di Tortoli lo hanno rintracciato  in una strada vicina all’aeroporto dove Shahid vive. E’ stato subito condotto in caserma e sottoposto ad un interrogatorio serrato. Da quanto emerso, l’uomo era già stato arrestato per maltrattamenti e per questo era stato destinatario di una misura di divieto di avvicinamento alla donna.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui