Miguel Bosé “Mia madre non è morta di Covid. Dopo una delusione d’amore iniziai con la droga”

0
216

Miguel Bosé si racconta in una lunga intervista. Tra passato e presente racconta il suo pensiero sul Coronavirus e parla del triste periodo nel quale faceva uso di stupefacenti. 

Miguel Bosé
Miguel Bosé

Miguel Bosé parla per la prima volta dei problemi di droga che ha dovuto affrontare durante la sua vita. Dopo anni dal suo ritiro dal piccolo schermo ha voluto confessare i particolari più intimi della sua esistenza. Periodi caratterizzati da molti eccessi che il cantante ha descritto come anni selvaggi nel quali è emersa la sua parte oscura: “ Sì, ho vissuto anni selvaggi, nei quali scoprii la mia parte oscura. Droga, sesso bestiale, sostanze” ha raccontato al giornalista spagnolo Jordi Évole. I problemi con la droga sono iniziati dopo una delusione amorosa alla fine degli anni Ottanta e sono continuati per moltissimi anni, arrivando ad un consumo di cocaina esagerato di quasi due grammi al giorno.

Chiamai alcuni amici e dissi loro: ho bisogno di fare festa. Ricordo il primo bicchiere, e poco dopo la prima striscia di coca. Gli effetti mi durarono una settimana”. Il passo verso la dipendenza fu breve: “Pensavo che fosse una parte necessaria, legata alla creatività. Ma da un giorno all’altro le droghe smettono di essere tue alleate e diventano il tuo nemico. Fino al giorno in cui ho avuto la forza di dire basta. Solo sette anni fa ho smesso per sempre con tutta questa roba

L’amore è stato un sentimento di grande gioia nella vita di Bosè ma anche di indescrivibile dolore che l’ha portato spesso a vivere situazioni dolorose. La rottura con il suo ultimo compagno Nacho Palau con il quale condivide quattro figli avuti da madri surrogate (due biologicamente del compagno e due suoi) è stato un momento di crisi esistenziale profonda che l’ha portato a perder la voce: “Adesso almeno posso parlare, però sono arrivato proprio a non riuscire ad emettere suoni, zeroha raccontato. Un dolore che si aggiunge alla perdita della madre avvenuta il 23 marzo 2020 dopo il ricovero in isolamento nell’ospedale di Segovia in Spagna.

LEGGI ANCHE > MATRIMONIO A PRIMA VISTA, FRANCESCA MUSCI ANNUNCIA LA ROTTURA CON STEFANO PROTAGGI

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BOSÉ_INSTAMATRIX (@miguelbose)

La mamma del cantante è deceduta ufficialmente a causa del Covid ma Miguel non crede nella diagnosi dei medici. Il cantante non ha mai nascosto il suo pensiero negazionista, ammettendo che nonostante la morte della madre lui non crede che la causa sia stata il virus. Anche durante l’intervista ha chiesto al giornalista di togliersi la mascherina: “Sono negazionista e questa è una posizione che tengo a testa alta. C’è un disegno che non si vuole far sapere, questa è la verità”. Il suo pensiero sul Covid, che solo nel suo paese ha causato più di 76mila morti, gli è anche costato l’espulsione da Twitter dopo la pubblicazione di diverse pubblicazioni di fake news sull’inesistenza del virus.

 

Oggi Miguel Bosé vive in Messico e lavora in tv ma i programmi  del cantante sono quelli di tornare presto sul palco: “Alla fine dell’anno prossimo sarò pronto per tornare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui