Meteo domani martedì 6 aprile: freddo e instabilità in buona parte d’Italia

0
41

Meteo domani martedì 6 aprile: giornata caratterizzata dall’arrivo di aria fredda e da tempo instabile in parte di Nord, Centro e Sud

meteo
Foto Pixabay

La giornata di domani martedì 6 aprile vedrà l’arrivo di aria fredda in gran parte dell’Italia, come abbiamo spiegato nel nostro bollettino settimanale. Di conseguenza le temperature subiranno un significativo calo. Il sole dovrebbe essere presente nel Nord Ovest. Nelle altre regioni del Settentrione invece dovrebbero verificarsi degli annuvolamenti. Al Centro il tempo dovrebbe essere in parte all’insegna dell’instabilità con la possibilità di alcuni rovesci o nevicate nelle aree più distanti dalle coste. Instabilità anche per le regioni del Sud, dove non si escludono possibili piogge su Puglia e su alcune zone della Sardegna.

Diamo quindi uno sguardo in dettaglio al tempo che viene previsto per la giornata di domani, martedì 6 aprile. Cominciamo, come di consueto, l’analisi meteo partendo dalle regioni del Nord del nostro Paese. Come detto, arriverà dell’aria fredda e quindi scenderanno le temperature. Sulle Alpi, sul Levante Ligure e sul sud della Lombardia potrebbero aver luogo dei densi annuvolamenti e con essi anche delle precipitazioni. La situazione però potrebbe migliorare sin dalle ore pomeridiane tranne che sulle zone lombarde, su cui le piogge potrebbero durare sin a fine giornata.

meteo
Foto Pixabay

Per quanto riguarda le regioni del Centro, rovesci potrebbero interessare le Marche e l’Abruzzo. Su queste regioni non sono escluse delle nevicate sin da quote pari a 500 metri.

Infine, per quel che concerne il Sud, potrebbero verificarsi degli annuvolamenti, in addensamento sin dalle ore serali. La Sicilia e il Molise potrebbero essere interessate da precipitazioni nel corso della sera. Poco nuvoloso sulle altre regioni del Sud. Sulla Sardegna invece agli annuvolamenti potrebbero associarsi dei rovesci. La discesa delle temperature, che dovrebbe aver luogo in un po’ in tutta Italia, potrebbe accentuarsi sulle aree del Settentrione e del Centro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui