Rischia la vita per raccogliere delle banconote in autostrada, Marco viene travolto

0
140
Fonti ed evidenze: Repubblica, RomaToday

Marco Querini è morto a 56 anni, travolto lungo l’autostrada Roma – Fiumicino mentre cercava di raccogliere alcune banconote dall’asfalto. 

Accosta per raccogliere banconote, Marco Querini muore travolto
Emanuele Cremaschi/Getty Images/Archivio

Proseguono le indagini delle Forze dell’Ordine, che stanno cercando di risalire alla dinamica dell’incidente costato la vita a Marco Querini, morto sabato scorso attorno alle ore 12:30 in seguito ad un grave incidente stradale avvenuto sulla Roma-Fiumicino, all’altezza dello svincolo per via della Magliana. La vittima, originaria della Capitale, era un sottufficiale della Croce Rossa ed è stato travolto da un’auto, una Fiat 500 guidata da una donna di 84 anni. Secondo le ricostruzioni effettuate, Querini avrebbe accostato al guard-rail la propria vettura, una Punto, per raccogliere alcune banconote – diversi pezzi da 50 e da 100 euro – che aveva notato sparse sull’asfalto. Mentre cercava di recuperare il denaro, quasi certamente perso da un automobilista transitato in precedenza da quel tratto di strada, l’uomo è stato colpito in pieno dall’auto della ottantaquattrenne, che si è immediatamente fermata per prestargli soccorso.

Le ricostruzioni iniziali erano partite dal presupposto che il denaro fosse volato via dal finestrino aperto della Punto dello stesso Querini, considerato quindi sin dal primo momento come il proprietario dei soldi finiti in strada. Un’ipotesi, quest’ultima, che pur non essendo stata scartata completamente dagli inquirenti appare ora meno probabile agli occhi di chi indaga: sempre nella giornata di sabato, infatti, un motociclista si sarebbe presentato alla Polizia sostenendo che i soldi gli appartenessero. Una denuncia sulla cui veridicità si sta indagando, anche allo scopo di quantificare l’ammontare esatto della cifra, che potrebbe essere superiore ai 1500 euro. In questo senso, particolarmente utili potranno rivelarsi le immagini raccolte dalle telecamere di sorveglianza presenti sul tratto autostradale.

Anche un altro uomo si è presentato di fronte ai Carabinieri del Trullo, consegnando 360 euro raccolti proprio nel tratto autostradale in cui si è verificato l’incidente: “Volevo dirvi che molti altri soldi sono stati presi da chi passava durante i soccorsi“, ha spiegato ai militari dell’Arma, segnalando come, mentre gli operatori del 118, arrivati sul posto a bordo di un’eliambulanza, cercavano disperatamente di salvare la vita a Querini, tentando una manovra di rianimazione, molti dei passanti si fossero fermati per raccogliere il denaro da terra, a pochi metri dal corpo straziato della vittima. Una testimonianza sconcertante e purtroppo confermata anche da altre persone presenti sul posto.

Intanto la donna alla guida della Fiat 500 che ha travolto e ucciso Querini è stata denunciata per omicidio stradale, mentre il corpo dell’uomo è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha inoltre disposto il sequestro sia dell’auto dell’uomo che della ottantaquattrenne.

La tragedia che ha portato alla morte di Marco Querini riporta alla mente la tragica scomparsa di Marco Vernarecci, travolto a Roma da due auto mentre attraversava la strada per raggiungere un distributore automatico di sigarette.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui