Incidente a Treviso, la figlia di sei anni si è stretta alle gambe della madre, ma Stefania è morta

0
153
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Messaggero

Non ce l’ha fatta Stefania Bonaldo, psicologa trevigiana di 39 anni che si è schiantata con la sua auto. A bordo c’era anche sua figlia piccola di soli sei anni. 

Stefania Bonaldo 2 marzo 2021 Leggilo.org
Stefania Bonaldo Facebook

Incidente mortale sulla provinciale di Via Baldroco in provincia di Treviso: la vittima è Stefania Bonaldo, 39 anni di origine trevigiana che viaggiava in automobile con la figlia di appena 6 anni al momento dell’incidente mortale. E’ successo domenica sera, anche se la notizia della morte della donna – di professione psicologa – è stata ufficializzata solo la mattina dopo: Stefania Bonaldo percorreva la provinciale sulla sua Fiat Palio quando, in prossimità di una curva, si è vista invadere la corsia da una Volkswagen Polo che arrivava nella direzione opposta: la vettura arrivava a velocità sostenuta ed avrebbe occupato la corsia sbagliata proprio nel tentativo di rallentare nei pressi del tornante. La donna ha tentato disperatamente di frenare ma il poco spazio a disposizione sulla strada non le ha permesso di evitare lo schianto, violentissimo. Per la donna, trasportata d’urgenza in ospedale al Ca’ Foncello non c’è stato purtroppo nulla da fare.

Salva invece per puro miracolo – dicono i soccorritori – la figlia di sei anni che viaggiava con lei sul sedile posteriore. La bimba sarebbe riuscita ad aggrapparsi alle gambe della madre prima di perdere i sensi per  ma non è fortunatamente in pericolo di vita, così come il conducente della Polo che viaggiava con altre persone, tutte fuori pericolo. Il ragazzo di 19 anni ha riportato lievi ferite e sarà ora indagato per omicidio stradale: il sospetto che il conducente della vettura avesse superato il limite di velocità o infranto delle norme è forte, anche se l’alcol test ha intanto dato responso negativo e gli inquirenti vogliono vederci chiaro. Anche il sindaco del paese vicino, Porcellengo, è convinto che l’incidente si potesse evitare: “Tra gennaio e febbraio su 600 controlli stradali ci sono state 95 infrazioni, 38 delle quali proprio in via Baldrocco, quasi tutte per alta velocità”, spiega il primo cittadino Katie Uberti parlando della pericolosità della strada. Non sarebbe la prima volta che un tratto di strada si dimostra fatale nonostante le autorità fossero già al corrente del pericolo. Stefania Bonaldo, oltre ad esercitare il ruolo di psicologa, era anche istruttrice di kickboxing, disciplina che l’aveva portata nel 2006 ad ottenere un titolo mondiale nel 2006. La tragedia ha sconvolto la sua famiglia ed i suoi ex allievi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui