Incidente sulla A14, recuperati i cani dispersi. Ma due persone sono morte

0
275
Fonti ed evidenze: Fanpage, Messaggero

Un viaggio per trovare dimora a dei cuccioli si è trasformato in tragedia. E l’attraversamento dei cani in fuga sulla A14 sarebbe potuto essere fatale per altri automobilisti. 

Il grave incidente che ha visto coinvolti due mezzi pesanti sulla A14, in direzione Bologna, nel tratto compreso tra Pesaro e Cattolica, e che è costato la vita agli staffettisti dell’Ente nazionale protezioni animali Elisabetta Barbieri e Federico Tonin, non dovrebbe vedere aggravato il bilancio finale delle vittime. Dopo una fase di incertezza, nella quale non era chiaro quali fossero le condizioni del terzo attivista animalista coinvolto nello scontro, arrivano oggi notizie rassicuranti: Alessandro Porta, anch’egli collaboratore dell’Enpa e in viaggio per trasportare con i due colleghi alcuni cuccioli di cane e di gatto verso Milano, è stato ricoverato in ospedale nella giornata di ieri in condizioni gravi ma non sarebbe, fortunatamente, in pericolo di vita.

Secondo le prime ricostruzioni, tra Federico Tonin e Alessandro Porta ci sarebbe stato un forte legame di amicizia, tanto che il primo aveva deciso domenica, per la prima volta, di accompagnare l’amico nel viaggio verso il capoluogo lombardo in compagnia di Elisabetta Barbieri. Un viaggio che ha spezzato la vita di Federico e della donna, nota attivista del mondo dell’animalismo italiano, e che non ha avuto conseguenze peggiori per Alessandro, ricoverato a Cesena con una forte commozione cerebrale e con delle ferite ad una gamba, ma in condizioni che non destano eccessiva preoccupazione nello staff medico.

Sul luogo dell’incidente, oltre alle squadre di soccorso del 118 e alla Polizia stradale, sono accorsi ieri anche altri volontari dell’Enpa, intenti a mettere in salvo i cani dispersi dopo lo scontro. Operazione in gran parte riuscita: quasi tutti gli animali, infatti, sono stati tratti in salvo e si trovano in buone condizioni. Risulterebbero disperse due gattine, che i volontari non sono purtroppo riusciti a rintracciare nel tratto autostradale controllato, e un cucciolo di pastore tedesco. Tra gli altri cuccioli, recuperati dall’Enpa si segnala qualche infortunio: un cagnolino avrebbe riportato una grave rottura del femore, mentre un altro una serie di fratture composte agli arti. La fuga degli animali, spaventati dallo scontro, avrebbe potuto rappresentare un grave pericolo anche per gli altri automobilisti in transito nel tratto autostradale, già teatro in passato di altri gravi incidenti: per questo l’intervento di recupero dei volontari di Enpa è stato particolarmente importante.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui