Meteo oggi venerdì 22 gennaio: temporali e rischio nubifragi su molte regioni

0
80

Meteo oggi venerdì 22 gennaio: permane la perturbazione sull’Italia, con forti temporali ma anche rischio nubifragi su molte regioni

meteo

Giornata critica quella di oggi, con il bollettino meteo condizionato ancora dalla perturbazione atlantica che non abbandona l’Italia. Rispetto alla giornata di ieri in aumento le piogge ed i temporali, con i rischi nubifragi in almeno tre regioni. Parliamo di Campania Lazio e Toscana, ma anche della Liguria che sin dal mattino presenterà un quadro abbastanza complesso. A rinforzare la perturbazione i forti venti di Libeccio e Scirocco che soffieranno per gran parte della giornata da Nord a Sud.

L’inizio del fine settimana non presenterà nulla di buono, con le centrali operative regionali della Protezione Civile a diramare bollettini di vario colore e criticità, come se non bastasse già l’emergenza Coronavirus a creare ansie e paure tra la popolazione. A rendere ancora più difficile lo scenario anche le nevicate presenti sui rilievi alpini ma anche sulla dorsale appenninica. Di seguito il dettaglio di questo venerdì.

Sulle regioni del Nord situazione complessa e bollettino meteo che si caratterizza per la presenza diffusa di maltempo sia nell’area orientale che in quella occidentale. Neve sui rilievi alpini anche copiosa, venti forti di Libeccio e Scirocco anche nelle aree interne, mari molto mossi. I temporali renderanno complicata la giornata, soprattutto in Liguria dove si presenteranno anche rischi nubifragi nelle ore pomeridiane. A Genova la temperatura massima toccherà i 12°, mentre il termometro toccherà massimo 10° altrove.

meteo

Sul Centro Italia scenario grigio e piovoso sin dalle ore mattutine, con la pioggia ed i temporali che ruberanno la scena dopo qualche giornata di tregua. Forti rovesci e rischio nubifragi principalmente sulla Toscana, ma la situazione resterà difficile anche sulle Merche e sulla Sardegna. La perturbazione atlantica riporta anche nevicate sulla dorsale appenninica a partire dai 1000 metri, con le temperature che subiranno un calo soprattutto nei valori minimi. A Cagliari il termometro toccherà i 15°, il più alto in tutta l’area centrale.

Sulle regioni del Sud situazione meteo meno critica rispetto a quella registrata sul resto d’Italia. Con temporali e piogge che si manterranno essenzialmente sull’area tirrenica, scendendo fino alla Campania. Qui tempo instabile e rovesci anche a carattere temporalesco previsti sin da stamattina e che si porteranno avanti fino a sera. Venti di Scirocco soffieranno su tutte le regioni, che comunque godranno di soleggiate sparse. Palermo la città che farà registrare il valore più alto con 17°.

Anche nel fine settimana le previsioni non promettono nulla di buono, con l’ondata di freddo e maltempo che permarrà sia nella giornata di sabato che in quella di domenica. Con piccoli miglioramenti soprattutto al Nord e la perturbazione che rimarrà forte al Centro e diffusa al Sud. Ma per ulteriori aggiornamenti rinviamo ai prossimi bollettini sempre dettagliati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui