“Se andiamo in Senato lo asfaltiamo come Salvini” Casalino parla come fosse il Premier

0
823
Fonti ed evidenze: Tempo, Fatto Quotidiano

Polemiche per una frase rubata al portavoce del Premier Rocco Casalino, che riferendosi a Matteo Renzi avrebbe detto: “Se andiamo in Senato lo asfaltiamo”. 

Casalino su Renzi: "Se andiamo in Senato lo asfaltiamo come Salvini"
Rocco Casalino/Alberto Pizzoli, Getty Images

Far calare la tensione all’interno del Governo? Sembra davvero un’impresa impossibile. La giornata di oggi – che pure sembrava, dopo settimane di liti ed accuse incrociate, quella buona per avviare discorsi distensivi tra le forze di Maggioranza, con Italia Viva che aveva accolto gli inviti alla coesione da parte del Quirinale, facendo un significativo passo avanti verso l’approvazione del Recovery Plan – si conclude nel peggiore dei modi, con la benzina di una frase rubata al portavoce del Premier Rocco Casalino gettata sul fuoco di una crisi pronta a divampare.

Se andiamo in Senato lo asfaltiamo come è successo con Salvini“, avrebbe detto il responsabile della comunicazione di Palazzo Chigi riferendosi a Matteo Renzi, rivelatosi nell’ultimo mese un vero e proprio avversario interno per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Le parole di Casalino, riferite dal quotidiano La Repubblica, hanno come prevedibile trovato l’immediata reazione da parte di Italia Viva, che per bocca del Presidente Ettore Rosato si chiede “fino a quando dovremo sopportare le intemperanze di Rocco Casalino? Dalle minacce di epurazione nei ministeri alle sue ferie saltate per il Ponte di Genova, fino alla geolocalizzazione del premier in territorio libico; non ne abbiamo già sopportate abbastanza?” si domanda ancora l’esponente renziano attraverso la sua pagina Facebook. Rosato affonda il colpo, tirando in ballo Conte: “Quanto tempo dobbiamo attendere la smentita da parte del Presidente del Consiglio rispetto alle minacce del suo portavoce, riportate oggi su Repubblica?“.

Sempre attraverso Facebook, è arrivata anche la reazione di Matteo Renzi, che  sarcasticamente scrive “L’idea di essere asfaltato da Casalino è un’idea alla quale non avevo pensato quando ho iniziato a far politica“. Al di là delle battute dell’ex sindaco di Firenze e delle indiscrezioni – più o meno involontarie – filtrate da Palazzo Chigi, la situazione del Governo rimane in bilico: il Consiglio dei Ministri di domani dovrebbe finalmente dare qualche indicazione sul futuro dell’Esecutivo, dopo che il botta e risposta continuo tra Conte e Renzi ha portato ad uno stallo il cui prezzo potrebbe essere pagato, più che dai protagonisti, dal Paese intero.

La crisi congelata va avanti da settimane deve e deve trovare uno sbocco. E se le aperture renziane sul Recovery Plan potevano far immaginare una ricomposizione tra le parti, le parole di Casalino – già finito al centro delle polemiche per una presunta trattativa con il Senatore Grassi e per una lite con il giornalista Filippo Facci – rimettono in discussione qualsiasi possibile mediazione, con il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova che, per l’ennesima volta, si è detta “pronta a rimettere l’incarico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui