Incidente sulla Statale 18. Gli automobilisti chiamano i soccorsi per salvare Irene Trifilio

0
511
Fonti ed evidenze: Gazzetta del Sud

Ennesimo incidente stradale a Cosenza: un’automobile con quattro ragazzi a bordo si ribalta. C’è una vittima, si tratta di una giovane di 19 anni.

Questo mese non sta dando tregua alle autostrade italiane con un altro drammatico incidente avvenuto nei pressi di Cosenza, sulla Statale 18. A rimanere vittima dello schianto, un’automobile che trasportava quattro ragazzi di giovane età – due maschi e due femmine – diretti a San Nicola d’Arcella da Praia a Mare. La Renault bianca procedeva lungo la carreggiata quando il guidatore ha improvvisamente perso il controllo del veicolo, sbandando repentinamente lungo il viadotto. L’impatto è stato letteralmente catastrofico al punto che i soccorritori – accorsi sul luogo dello schianto dopo le segnalazioni degli automobilisti in transito – hanno trovato il mezzo completamente distrutto: tre dei ragazzi a bordo sono stati estratti a fatica dalle lamiere dai Vigili del Fuoco, con ferite più o meno gravi, e trasportati rapidamente presso l’ospedale più vicino.

Sfortunatamente per la quarta ragazza – una giovane di appena 19 anni, Irene Trifilio – che viaggiava su uno dei sedili posteriori non c’è stato niente da fare: gli operatori del 118 hanno estratto il suo corpo dal mezzo e non hanno potuto fare altro che certificare la sua morte, l’ennesima di un gennaio vissuto all’insegna di tragedie come queste che molto spesso, presentano una dinamica da chiarire. Anche in questo caso infatti, nessun testimone ha saputo fornire agli investigatori una causa per lo schianto: forse, i ragazzi rimasti feriti nel ribaltamento sapranno descrivere alle autorità cosa possa essere successo sulla statale 18 La salma della ragazza è stata ricomposta nella sala mortuaria del cimitero di Scalea, in attesa che il magistrato dia il via libera alle esequie. Il sindaco di San Nicola Arcella, Barbara Mele, ha indetto il lutto cittadino per il giorno dei funerali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui