Coronavirus, il dramma di Mauro Bellugi: amputate le gambe all’ex calciatore

0
58

Coronavirus che continua a colpire anche personaggi famosi dello sport: il dramma dell’ex calciatore di Inter Napoli e Bologna

Coronavirus

Emergenza Covid-19 in Italia che non rallenta la sua corsa e che continua a mietere vittime e contagi. Il bollettino odierno parla ancora di 628 morti, con i rallentamenti sul vaccino che spaventano. Non solo persona comuni, anche personaggi dello spettacolo e della televisione stanno facendo i conti con contagi sempre più frequenti, che non risparmiano nessuno. Nemmeno i personaggi dello sport e del calcio. La notizia del dramma di Mauro Bellugi, ex calciatore degli anni sessanta che ha militato in tanti club, tra questi Inter Napoli e Bologna, è dura. A 70 anni ha subito l’amputazione di entrambe le gambe. Soffrendo altre patologie, dopo la sua positività del 4 novembre ha subito delle complicazioni. Che hanno portato alla necessità di amputare le gambe.

Coronavirus: Mauro Bellugi, 70 anni, come detto era stato ricoverato lo scorso 4 novembre a seguito di complicazioni di salute dopo la positività al tampone. Al peggioramento di altre patologie ha dovuto accettare l’amputazione delle gambe per sopravvivere. Stimato calciatore degli anni 60′, di lui si ricordano tante partite con maglie dell’Inter, ma anche del Napoli e del Bologna. Nel corso degli anni era rimasto nel campo calcistico, ed era un apprezzato opinionista nelle varie trasmissioni televisive soprattutto nelle reti locali lombarde. Il suo umore però non è peggiorato, e nemmeno questa sfida nuova per lui lo spaventa: “Metterò le protesi come Pistorius e camminerò ancora” avrebbe confessato in varie telefonate agli amici che gli sono stati vicini in questi momenti difficili per lui. Tanti infatti sono stati i  messaggi di supporto e stima per uno dei simboli del mondo del calcio colpiti dalla malattia. La sua forza di volontà e la determinazione nel voler superare questa criticità possono rappresentare un messaggio per tutte le persone che si trovano a combattere contro questo potente virus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui