“Non farò mai il vaccino, moriranno moltissime persone” dice Eleonora Brigliadori

0
120
Fonti ed evidenze: Adn Kronos, Huffington Post

L’attrice Eleonora Brigliadori si scaglia contro l’ipotesi di rendere obbligatorio il vaccino anti-Covid: “Sono pronta a morire”, dice, affermando che il trattamento nasconde al suo interno una “tecnologia satanica”. 

E’ pronta a dare battaglia nel caso in cui il Governo decida di rendere obbligatorio il vaccino anti-Covid, Eleonora Brigliadori. Di più: “Sono pronta a morire se qualcuno avrà l’ardire di ordinarmi alcunché“, dichiara l’attrice – non senza enfasi – all’AdnKronos. Brigliadori, già salita in passato agli onori delle cronache per le sue posizioni di forte contrarietà alla chemioterapia, ha le idee chiare sulla possibilità che venga imposta a tutti la somministrazione del trattamento contro il Coronavirus: “Chi oggi gioca a fare Dio, è veramente da fermare: ma io non permetterò a nessuno di incrinare la mia anima e di bloccare la mia evoluzione“, ha spiegato, garantendo di essere addirittura pronta alla morte qualora le venisse imposta la vaccinazione. L’attrice si è poi detta certa che saranno moltissime in tutta Italia le persone che come lei “preferiranno la morte“, visto che “morire in Cristo vuol dire risorgere, mentre chi per paura venderà la sua anima a Satana non potrà più ascendere ai mondi spirituali“, ma soltanto dare il proprio contributo alla nascita di un mondo degenerato.

L’attrice, scagliandosi contro le vaccinazioni, ha definito l’ipotesi di rendere obbligatoria la profilassi come “il più profondo attacco che si possa fare alla vita umana” perché, nonostante il mondo dell’informazione tenga nascoste certe notizie, “la tecnologia satanica che è stata scoperta pochi anni fa è entrata in questo nuovo vaccino“. Una tecnologia che, modificando radicalmente la struttura dei vaccini precedenti, arriverà secondo l’attrice a distruggere il genoma umano. Oltre alle interpretazioni di carattere scientifico, però, Brigliadori ha deciso di fornire anche una lettura più strettamente spirituale della vicenda. L’imposizione del vaccino, spiega l’attrice, rappresenta “l’apertura dei sigilli che sono sacri e che non dovrebbero essere toccati da nessun uomo” e che dovrebbero essere modificati esclusivamente attraverso una “pura azione spirituale, in piena libertà e con la collaborazione di Cristo, come Cristo comanda e come comanda la legge di Dio“.

Insomma, di fronte a quello che non esita a descrivere come l’ennesimo complotto proveniente dagli Stati Uniti, l’attrice non ha il minimo dubbio: gli effetti saranno devastanti e inizieranno a prodursi già dopo la prima somministrazione, in seguito alla quale moriranno moltissimi pazienti. Questo, però, rappresenterà soltanto l’inizio, visto che l’obbligo vaccinale darà il via “all’apocalisse degenerativa dell’umanità“. Brigliadori è infatti certa che, una volta che un genitore si sarà sottoposto alla vaccinazione, trasmetterà le degenerazioni del proprio genoma anche ai figli ed alle generazioni a venire.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui