Contagiato dal Coronavirus e minacciato di morte: non c’è pace per Casalino. Ma guadagna più del Premier

0
20
Fonti ed evidenze: Adnkronos, Espresso

Il portavoce del Premier Giuseppe Conte, Rocco Casalino, è tornato a Palazzo Chigi in  seguito alla lunga assenza dovuta al Covid. A turbarlo diverse minacce di morte ricevute.

Brutti tempi per Rocco Casalino, portavoce del Premier Giuseppe Conte nonché suo fedele braccio destro. Dopo un’estate di litigi e riappacificazioni con
Josè Carlos Alvarez Aguila, il suo compagno cubano, a ottobre l’ex concorrente della prima edizione del Grande Fratello, è stato colpito dal Covid che – seppur in forma paucisintomatica – lo ha costretto a casa fino a ieri. Nei giorni scorsi poi le voci e le critiche per il suo presunto coinvolgimento nella letterina scritta al presidente del Consiglio da un certo Tommaso Z. un bimbo brianzolo di appena 5 anni che, non si sa bene come, avrebbe scritto di suo pugno una e-mail al Primo Ministro chiedendogli di fare un’autocertificazione a Babbo Natale in modo che possa consegnare i regali a tutti i bambini del mondo. Secondo molti, dietro Tommaso Z. ci sarebbe la mano proprio di Casalino.

Ma fino a qui, tutto sommato, nulla di grave. Anche il Covid è passato e infatti il braccio destro di Conte è già rientrato a Palazzo Chigi. A turbare la sua serenità sono state invece le  minacce di morte ricevute. Tutto è cominciato con  uno striscione omofobo esposto nel corso di una manifestazione contro i Dpcm del Premier. Il bersaglio di tale striscione era proprio Rocco Casalino. Ma la faccenda non è terminata lì: da aprile in avanti sono seguite numerose minacce di morte attraverso i canali social. Casalino, seppur turbato, non si è lasciato intimorire e, non appena rientrato a lavoro, è subito andato a denunciare. Infatti ieri mattina è stato visto entrare nel commissariato della Polizia nel cortile di Palazzo Chigi dove si è trattenuto circa un’ora.

A sollevare – da mesi ormai – polemiche attorno alla figura di Casalino è anche il suo ruolo a cui si collega un considerevole stipendio. Infatti a molti italiani non è mai andato giù il fatto che il portavoce del primo Ministro d’Italia – per quanto laureato in Ingegneria – provenga da un Reality show. Conte lo ha sempre difeso e anche di recente ha ribadito: “L’ho scelto perché lui è il migliore”. E, considerando che percepisce più di Conte stesso, deve essere davvero così. Il Governo ha pubblicato i compensi dei collaboratori della Presidenza del Consiglio: Casalino percepisce nel complesso esattamente 169.556,86 euro l’anno.  Lo stipendio di base è pari a 91.696,86 euro, a cui poi si vanno ad aggiungere59.500 euro di emulamenti accessori e 18.360 euro di indennità. Pertanto Rocco Casalino ogni anno  incassa più di deputati, senatori e persino più del Premier il cui stipendio si aggira intorno ai 114.000 euro lordi l’anno e senza alcuna indennità. Giuseppe Conte, infatti – da quanto emerso dalle cifre rese pubbliche – guadagnava molto di più quando svolgeva la professione di avvocato rispetto ad ora che ricopre il ruolo di Presidente del Consiglio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui