Christian De Sica rivelazione shock: “Ho sconfitto il Coronavirus”

0
12

Continua ad allungarsi la lista dei vip positivi al Coronavirus: Christian De Sica ha dichiarato pubblicamente di averlo avuto. Ecco come ne è uscito.

De Sica Coronavirus

Gerry Scotti, Carlo Conti, Aurora Ramazzotti, Nina Zilli, Alessandro Cattelan, Rocco Siffredi, Francesco Totti e Ilary Blasi, sono solo alcuni dei nomi tra i personaggi famosi che hanno scoperto di avere il Covid-19, la malattia provocata dal virus più temuto da tutto il mondo. E a parlare di Coronavirus adesso è il turno di Christian De Sica, che rivela: “Il maledetto Covid-19 ha colpito anche me“.

Fortunatamente è ormai riuscito a superare la malattia, ma il celebre attore Christian De Sica ha vissuto un momento molto delicato quando ha scoperto di essere risultato positivo al test per l’individuazione della presenza del Coronavirus. Come rivela a Il Messaggero infatti, De Sica è riuscito a cavarsela con poca febbre e debolezza diffusa. Questo gli ha permesso di non arrivare al punto di avere bisogno di un ricovero in ospedale, potendosi così tranquillamente curare restando nella propria abitazione. E prontamente annuncia la buona notizia: “Da quattro giorni sono tornato negativo al tampone”.

La notizia della sua positività non era trapelata da subito. L’attore romano infatti ha preferito mantenere il massimo riserbo, forse anche per scaramanzia, dati i suoi ormai quasi 70 anni (ne ha compiuti 69 ad inizio anno) che lo mettono in una posizione di vulnerabilità. De Sica ha voluto quindi rendere pubblica la sua lotta con il Covid-19 solo una volta conclusa, e, fortunatamente, portata a termine da vincitore.

Le parole di Christian De Sica sul Coronavirus

Il maledetto covid 19 ha colpito anche me“, ha ammesso, ringraziando Dio per i pochi sintomi che la malattia gli ha portato. Continua poi con l’intento di sdrammatizzare e di infondere coraggio e speranza a chi ancora sta lottando con il Coronavirus: “Io sono alle soglie dei 70, ho sconfitto il Covid e ho una grande fiducia nel futuro. Voglio morire giocando con un trenino“. Ma il suo non è un messaggio di “leggerezza”, anzi. Oltre all’importanza di mantenere un atteggiamento il più possibile positivo e che guardi verso il futuro, De Sica vuole ricordare a tutti quanto il terribile virus non debba assolutamente essere sottovalutato: “In situazioni come questa bisogna avere un atteggiamento positivo. E io per fortuna ora sto bene. Ma ricordo a tutti che il virus è una bruttissima bestia da cui bisogna difendersi“. Racconta infatti di come stia adottando le misure più severe: niente Natale e cenone di capodanno nella sua casa di campagna in Toscana, nella quale tutti gli anni per tradizione si riunisce con la famiglia e amici. L’attore resterà invece a Roma, per festeggiamenti riservatissimi, solo con i parenti più stretti.

La situazione in Italia secondo De Sica

Per quanto riguarda la situazione italiana, Christian nota come gli incoscienti che sottovalutano il problema o non si proteggono in modo adeguato purtroppo sono tanti, ma è molto positivo sul fatto che ad avere la meglio sarà l’atteggiamento più responsabile, aggiungendo: “Noi italiani siamo a volte insofferenti delle regole ma non cretini“. Molta anche l’amarezza per i tantissimi lavoratori dello spettacolo che “Per colpa della pandemia, si sono ritrovati senza lavoro. Non parlo per me che ho dei produttori corretti, ma nel cinema non paga quasi più nessuno“.

Leggi anche -> Coronavirus, Nina Zilli racconta i suoi sintomi: “Non è come vi dicono, state e casa”

Leggi anche -> Fedez presenta “Scena Unita”: 2 milioni di euro per aiutare i lavoratori dello spettacolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui