Lockdown ad un passo, Saviano: “Salvini e Meloni sono responsabili di tutto questo”

0
22
Fonti ed evidenze: Facebook Roberto Saviano, La7

Nella sua ultima intervista, Roberto Saviano accusa di populismo Giorgia Meloni e lancia un preoccupante allarme riguardo la crisi economica in Italia.

Saviano GETTy 13 novembre 2020
Getty Images/Tristan Fewing

Tra le tante personalità in vista che hanno fatto sentire la loro voce in TV, sui giornali o sui social network in questo periodo di crisi, non manca lo scrittore Roberto Saviano, autore di libri come “Gomorra” e “La paranza dei bambini” che trattano temi scottanti come quello della criminalità organizzata. L’autore è stato invitato ad intervenire presso il programma “Di Martedì” con il conduttore Giovanni Floris. Saviano si è espresso sulla situazione economica, sociale e politica del paese: “Non stiamo affrontando particolarmente bene questa emergenza”, esordisce il giornalista. Nel dettaglio – a sua detta – il problema principale è costituito dalla crisi economica: “Chi compra i locali che falliscono, i bar e tutte le attività in crisi? La criminalità organizzata che ci guadagna soltanto a sfruttare queste situazioni”, è l’allarme lanciato da Saviano già tempo fa su cui ora l’autore ritorna.

La preoccupazione dello scrittore è che la crisi economica spinga ristoratori ed altri proprietari di attività disperati a chiedere denaro alle mafie perchè non ha altro modo per tenere aperti i locali o per pagare i propri dipendenti: “L’ossigeno che tiene in vita molte aziende è veleno mafioso: un Governo civile non può accettare passivamente tutto questo”, continua la sua invettiva Roberto Saviano. Proseguendo nella sua analisi, il giornalista si esprime negativamente anche riguardo l’operato dell’Opposizione nel corso della pandemia.

Sulla pandemia lo scrittore è pessimista, almeno in questa fase. Critica la chiusura dei reparti Covid e il mancato inserimento di personale quando la curva dei contagi dava respiro. Ora siamo in una fase apocalittica dove regna la confusione e anche “l’incompetenza” dice Saviano. Con riferimento alle recenti azioni del Governo osserva: “Non c’è stato mai un primo ministro con il potere di Conte, ma non si sta comportando da capo“.

La critica al Governo è anche per il ritardo nei sostegni economici ma Saviano non manca di puntare il dito su Lega e Fratelli d’Italia e in modo tutt’altro che lieve: “Salvini e Meloni se avessero avuto intelligenza e prudenza avrebbero avuto in mano il Paese. La verità è che sono i maggiori responsabili di quello che sta accadendo, perchè hanno sottovalutato tutto e appoggiato indirettamente la corrente negazionista lasciano credere che l’allarme fosse infondato. Non si sono espressi nel modo estremista in cui si esprimono i no mask ma hanno comunque spinto per riaprire il paese, minimizzando i rischi e appoggiando il via libera per l’estate”. Saviano lancia anche una frecciata non tanto velata al modo in cui i due politici avrebbero – a sua detta – fallito nel cavalcare il malcontento della popolazione italiana in merito alla gestione dell’emergenza: “Salvini e Meloni hanno esaurito il loro potere populista nel corso della prima ondata ed ora non hanno più tutti quei consensi”, conclude il giornalista.

Saviano si allinea dunque ai tanti esperti e medici italiani che non sono per nulla ottimisti riguardo la condotta del paese durante questa situazione drammatica: vedendo gli ultimi dati sui nuovi contagi e sulle perdite inerenti al Pil, è difficile dargli torto.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui