Coronavirus, Roberto Mancini positivo: il CT della Nazionale è asintomatico

0
13

Coronavirus: il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio è risultato positivo al tampone. Mancini è asintomatico e sta bene

Coronavirus, Mancini

Ancora una positività colpisce il mondo del calcio, dove purtroppo i contagi non si fermano. Anche il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana non è sfuggito al contagio. Roberto Mancini è asintomatico e sta bene. Si apprende da una nota della FIGC che l’allenatore si trova in isolamento fiduciario presso la sua abitazione a Roma. I controlli effettuati nei confronti di Mancini e di tutto lo staff hanno come obiettivo non solo quello di sicurezza di tutti i tesserati, ma anche quello di rispettare tutti i protocolli possibili in vista degli incontri internazionali. Adesso resterà da capire cosa succederà al suo staff ed i collaboratori che hanno vissuto questi giorni a suo stretto contatto. Ricordiamo che incombono impegni della Nazionale di calcio in vista delle prossime qualificazioni mondiali. Dopo il turno di domenica prossima infatti è prevista una sosta per le nazionali. Proprio per permettere di poter disputare delle gare senza la presenza del campionato. Scopriremo nelle prossime ore e nei prossimi giorni se altri membri dello staff possano risultare positivi. Al momento non si registra nessuna criticità Sta di fatto che Roberto Mancini non potrà sedere sulla panchina della Nazionale fino a quando non risulterà negativo al prossimo tampone, previsto tra una decina di giorni come da prassi. Intanto nelle ultime ore c’è stata apprensione per nuove positività registrare in alcuni club come la Lazio ed il Sassuolo. Con l’emergenza Coronavirus si rischia di vedere andare in scena una stagione falsata, che in verità già adesso appare molto diversa dalle precedenti. Non solo gli stati vuoti, ma le continue positività stanno falcidiando alcuni club che si vedono costretti a giocare spesso anche con elementi della primavera per arrivare ad avere uomini da schierare in campo nelle varie competizioni. Una situazione davvero surreale e mai vissuta in precedenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui